Dopo Rocket League e Minecraft, anche l’ultimo titolo del momento, Fortnite, ha annunciato la possibilità di giocare in cross-play su Xbox, PC, Mac e iOS. Sony, con la sua PlayStation, continua a giocare in solitaria.

AGGIORNAMENTO | A distanza di tre mesi, la notizia del blocco del cross-play su Fortnite da parte di Sony torna a far parlare di sé con il lancio del gioco per Nintendo Switch. In particolare, sembrerebbe che il cross-play venga bloccato definitivamente se si lega la licenza del gioco alla PS4. Per tanto, se possedeste un PC, un Mac, una Xbox, una Switch o uno smartphone, perdereste la possibilità di giocare cross-play collegando il gioco al vostro account PSN.

Fortnite in cross-play (quasi) universale

Lavorando in partnership con Microsoft negli ultimi mesi, il team di Fortnite ha implementato la possibilità di giocare in contemporanea con persone su diverse piattaforme. Ad oggi i giocatori potranno divertirsi assieme su Xbox One, PC, Mac e iOS – il supporto per Android è in arrivo nei prossimi mesi. Ovviamente, la grande esclusa è Sony, che continua a giocare da sola.
Il problema sembrerebbe essere proprio la volontà di Sony di bloccare questa possibilità, quasi sicuramente per mantenere la leadership di console più venduta. L’azienda nipponica si rifiuta di commentare, ma è abbastanza chiara l’apertura da parte di Microsoft ed Epic Games a questa possibilità.

Pensate che l’atteggiamento di Sony sia giustificato? Siete contenti di questa apertura al cross-play universale delle aziende videoludiche? Esprimete la vostra opinione a riguardo nei commenti.

 Articolo di Windows Blog Italia
Fonti | 1, 2