Torna l’incubo WannaCry, che nel 2017 obbligò Microsoft a rilasciare nuovi aggiornamenti straordinari di sicurezza per le vecchie versioni di Windows – dismesse da cinque anni.

Nuova patch straordinaria per XP

Microsoft è appena corsa ai ripari da un nuovo possibile attacco hacker, simile al famoso virus, tappando una falla con una patch straordinaria rilasciata in occasione del consueto patch thuesday anche per Windows XP e per Windows 7, anche’esso vulnerabile. La falla di sicurezza riguarda il servizio di Desktop Remoto di Windows, vittima potenziale di una nuova epidemia di malware della portata di WannaCry.

Oggi Microsoft ha rilasciato correzioni per una vulnerabilità critica di Remote Code Execution, CVE-2019-0708, in Servizi Desktop Remoto – precedentemente noti come Servizi terminal – che riguarda alcune versioni precedenti di Windows. Il Remote Desktop Protocol (RDP) non è vulnerabile. Questa vulnerabilità è pre-autenticazione e non richiede l’interazione dell’utente. In altre parole, la vulnerabilità è “wormable”, il che significa che qualsiasi malware futuro che sfrutta questa vulnerabilità potrebbe propagarsi dal computer vulnerabile al computer vulnerabile in modo simile a come il malware WannaCry si è diffuso in tutto il mondo nel 2017.

Per chi non avesse aggiornato o utilizzasse una vecchia versione, è possibile scaricare e installare manualmente la patch per Windows XP e Windows 7 dai link in fondo all’articolo. Inoltre, per chi se  lo stesse chiedendo, Windows 10 e altre versioni di Windows non sono coinvolte, secondo quanto dichiarato da Microsoft.

Utilizzate ancora Windows XP? Cosa ne pensate di questi problemi di sicurezza? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Microsoft

Patch Windows XP | Download
Patch Windows 7 | Download