Cancellate le app dal Chrome Web Store

Già da più di un anno Google ha annunciato che avrebbe rimosso, non prima della fine del 2017, le app di Chrome dalle versioni Windows, Mac e Linux del browser, ma non da Chrome OS. Oggi sembra che siamo giunti a questo punto. Google ha chiuso la sezione App del Chrome Web Store per le predette piattaforme. Ciò comporta che le app non potranno più essere scaricate dal browser di Big G.

16 GENNAIO 2020 | Dopo aver iniziato a chiudere lo Store delle app per Chrome a fine 2017, Google ha comunicato le date della fine del supporto delle stesse, previsto a giugno 2020 e definitivamente a dicembre 2020. Ecco la roadmap completa:

  • Marzo 2020 – Chrome Web Store smetterà di accettare nuove app di Chrome. Gli sviluppatori saranno in grado di aggiornare le app di Chrome esistenti fino a giugno 2022.
  • Giugno 2020 – Interruzione del supporto per le app di Chrome su Windows, Mac e Linux. I clienti che hanno Chrome Enterprise e Chrome Education Upgrade avranno accesso a un’estensione del supporto fino a dicembre 2020.
  • Dicembre 2020 – Interruzione del supporto per le app di Chrome su Windows, Mac e Linux.

Chiude il Chrome Web Store

Come si può vedere visitando la pagina web del Chrome Web Store, sono presenti soltanto le sezioni Temi ed Estensioni, mentre non vi è più traccia della sezione App. Nel frattempo Google sta inviando la seguente email agli sviluppatori di app per Chrome.

Mail chiusura sviluppo Chrome Apps

Google aveva pianificato da tempo la chiusura del marketplace del browser Chrome: le app erano deprecate e i download quasi pari a zero; rimangono solo i temi e le estensioni. Google ha in cantiere di lavorare al fine di abilitare gli utenti Chrome a installare direttamente sul desktop le Progressive Web App (PWA).

Arrivano le PWA

Il vantaggio delle nuove Progressive Web App si avrà con la possibilità di portare alcune funzionalità delle app nelle pagine web. Queste potranno andare a schermo intero, si potrà creare un’icona web installabile, ricevere notifiche push dal sito e impostare ulteriori funzionalità offline.

Dopo le app UWP Microsoft punta tutto su le PWA

Resta chiaro che le PWA non sono uno standard specifico per Chrome. Google, per semplificare, ha riunito in un acronimo la combinazione degli standard W3C esistenti come un Web App Manifest per le icone delle app insieme ai servizi di notifiche push e notifiche in background. Le PWA funzioneranno sugli smartphone Samsung con Android, nel browser Samsung, su Firefox e Opera con Android. Anche Microsoft ha annunciato che starebbe puntando tutto sulle PWA.

Cosa ne pensate di questa mossa di Google? Fatecelo sapere nei commenti!

Articolo di Windows Blog Italia