Bill Gates, cofondatore e consulente tecnologico, si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Microsoft per dedicare più tempo alle sue priorità filantropiche, tra cui la salute, lo sviluppo, l’istruzione e il suo impegno crescente nella lotta ai cambiamenti climatici. Continuerà a servire come consulente tecnologico il CEO Satya Nadella e altri leader dell’azienda.

Bill Gates si dimette dal consiglio di amministrazione

Il 27 giugno 2008, Gates ha ridotto la sua presenza in Microsoft per dedicare più tempo al suo lavoro presso la Fondazione Bill & Melinda Gates. È stato il presidente del consiglio di amministrazione di Microsoft fino al 4 febbraio 2014. Satya Nadella, il CEO di Microsoft, ha rilasciato la seguente dichiarazione.

È stato un grandissimo onore e privilegio aver lavorato e imparato da Bill nel corso degli anni. Bill ha fondato la nostra azienda credendo nella forza democratica del software e con la passione di risolvere le sfide più urgenti della società. E Microsoft e il mondo sono migliori per questo. Il consiglio ha beneficiato della leadership e della visione di Bill. E Microsoft continuerà a beneficiare della costante passione e consulenza tecnica di Bill per far avanzare i nostri prodotti e servizi. Sono grato per l’amicizia di Bill e non vedo l’ora di continuare a lavorare al suo fianco per realizzare la nostra missione di consentire a ogni persona e organizzazione del pianeta di ottenere di più.

Anche John W. Thompson, presidente indipendente di Microsoft, ha rilasciato una dichiarazione.

A nome dei nostri azionisti e del consiglio di amministrazione, desidero esprimere il mio profondo apprezzamento a Bill per tutti i suoi contributi a Microsoft. Come membro del consiglio di amministrazione, ci ha sfidato a pensare in grande e poi a pensare ancora in grande. Lascia un’eredità duratura di curiosità e intuizione che serve come fonte d’ispirazione per tutti noi.

Cosa ne pensate dell’addio di Bill Gates? Fatecelo sapere nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Microsoft