Dopo la notizia dell’arrivo del supporto a Xbox Live, la console Nintendo potrebbe ricevere il supporto completo a giochi e servizi Xbox.

5 MAGGIO 2021 | Dopo il passo indietro di Nintendo, tramite il processo tra Epic Games e Apple e alcune e-mail confidenziali tra le parti, è emersa la conferma che Microsoft stava effettivamente valutando di portare Xbox Game Pass e xCloud su altre console. Nell’e-mail pubblicata nel processo (immagine sotto) datata agosto 2020 lo stesso Phil Spencer diceva testualmente che non avevano ancora rinunciato a questa eventualità che al momento sembrerebbe tramontata.

23 APRILE 2021 | Dopo i primi rumor risalenti al 2019, sembrerebbe che il supporto di xCloud su Switch non sia nei piani di Nintendo, nonostante i buoni rapporti con Microsoft per via dell’impiego dei servizi cloud.

20 MAGGIO 2019 | A distanza di tre mesi dal primo rumor, una nuova indiscrezione di un’analista confermerebbe la possibilità dell’impiego del cloud di Microsoft da parte di Nintendo per la sua Switch. Questa nuova notizia arriva proprio a qualche giorno dall’annuncio della futura collaborazione tra Sony e Microsoft sullo streaming dei giochi.

 

Giochi e servizi Xbox anche su Nintendo Switch?

Un’altra grande news potrebbe essere presto rivelata e non riguarderà Xbox One. Stando a una indiscrezione riportata nel video in alto, Microsoft potrebbe conquistare nuovi gamer accaparrandosi anche quelli di Nintendo Switch, aprendo i propri servizi Game Pass e Project xCloud alla famosa console portatile tramite il lancio di un’app Xbox dedicata durante il 2019.
Il supporto completo a Nintendo Switch chiuderebbe il cerchio e garantirebbe a Microsoft una sorta di monopolio del gaming, connettendo i giocatori di tutte le piattaforme, tra Xbox, PC, Android, iOS e – in ultimo – anche PS4.

Probabilmente avremo maggiori informazioni riguardo i piani futuri dell’azienda di Satya Nadella durante la conferenza E3 di Los Angeles – che si terrà tra qualche mese. Funzionerà questa strategia di Microsoft? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia