Windows 11 non è ancora stato ufficializzato da Microsoft, ma già sappiamo che porterà con sé importanti miglioramenti – e non solo a livello grafico, con nuovi suoni, wallpaper e tanto altro.

Windows 11, non solo una nuova grafica

Windows 11 è trapelato con una build non definitiva, ma alcuni utenti non hanno aspettato altro tempo per testare le prestazioni del nuovo sistema operativo, confrontandole con quelle del suo predecessore, Windows 10. Il video dell’utente Ben Anonymous – che potete guardare in apertura di articolo – mostra Windows 11 Build 21996.1 e Windows 10 Build 19043 installati sullo stesso dispositivo, un ASUS Zephyrus Duo; ecco cosa è emerso:

  • Velocità di boot (avvio) – Windows 11 impiega 13 secondi, Windows 10 ne impiega 16. Windows 11 è più veloce del 18,75 %.
  • 3DMark – 7’613 a 4,9 GHz (99° C CPU, 78° C GPU) per Windows 11, mentre Windows 10 si ferma a 6’872 a 4,8 GHz (92° C CPU, 76° C GPU). Windows 11 è più performante del 9,74 %.
  • CrystalDiskMark (velocità SSD) – Windows 11 raggiunge i 3’448 MB/s in lettura e 3’336 MB/s in scrittura; Windows 10 si ferma a 2’930 MB/s in lettura e 3’189 MB/s in scrittura. Windows 11 è più veloce del 15,03 % nella lettura e del 4,41 % più veloce in scrittura.
  • Geekbench 5 – Windows 11 segna 1’251 per il single-core e 7’444 per il multi-core; Windows 10 segna 1’138 per il single-core e 6’284 per il multi-core. Windows 11 è migliore del 9,04 % per quanto riguarda il singlecore e migliora rispetto a Windows 10 del 15,59 % per il multicore.

Ulteriori test realizzati da HotHardware sembrano confermare un ulteriore ottimizzazione di Windows 11 per alcune tipologie di CPU Intel se confrontato con Windows 10. In particolare, le CPU ibride Intel Lakefield sembrano beneficiare del nuovo sistema operativo, con GeekBench 5 che segna un aumento del 5,8 % rispetto a Windows 10 21H1.

Cinebench R23 conferma gli ottimi risultati facendo segnare un miglioramento dell’8,2 % di Windows 11 rispetto a Windows 10 nel test single-threaded.

Risveglio con il tocco

Non è tutto: dalla build trapelata sappiamo che Microsoft starebbe lavorando a una nuova funzionalità per i dispositivi Windows 11 con schermi touch-screen. In particolare, sono stati trovati riferimenti al risveglio del PC/tablet semplicemente tramite il tocco dello schermo – una funzionalità che è ormai onnipresente sugli smartphone. Al momento non è noto sapere se questa funzionalità richiederà hardware specifico o se sia compatibile con tutti i device Windows 10 con schermo touch.

Siete contenti di vedere questi ulteriori miglioramenti in Windows 11? Passerete subito al nuovo sistema operativo o rimarrete con Windows 10? Ditecelo con un commento qui sotto.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonti | 1, 2