Microsoft sta lavorando molto al Task Manager di Windows 8 e ne sta divulgando costantemente gli sviluppi dato che l’utenza è molto interessata all’argomento. La discussione sui processori logici interessa soprattutto chi lavora con i server, ma più in generale i sistemi dotati di Hyper-Threading.

Per chi non lo sapesse la tecnologia Hyper-Threading è stata introdotta nelle CPU Intel per permettere al sistema di vedere svariati processori logici nonostante nella macchina sia presente un singolo processore fisico. Questo permette di effettuare più operazioni in parallelo e quindi viene sfruttato soprattutto nei server, ma anche dalle macchine virtuali come la Windows XP Mode (molti ricorderanno che inizialmente l’Hyper-Threading era un requisito fondamentale).

Microsoft ha affrontato lo sviluppo partendo da limiti e problemi del Task Manager di Windows 7, ovvero:
  • Confronto in tempo reale: il grafico di utilizzo mostra solo gli ultimi 60 secondi e scorre continuamente, rendendo difficile confrontare gli andamenti quando si hanno moltissimi processori logici.
  • Grafici piccoli: quando il numero di processori logici è elevato naturalmente i grafici diventano minuscoli, rendendo la consultazione quasi impossibile, o comunque poco utile.
  • Trovare l’ID del processore: anche se si rivela un’anomalia, andare a scoprire l’ID del processore corrispondente a quel grafico non è facile.
Ecco quindi quali sono stati i miglioramenti in tal senso nel Task Manager di Windows 8:
  • Numeri e colori: le percentuali di utilizzo sono riportate tramite valore numerico anziché tramite un grafico, rendendo più preciso il confronto. Inoltre l’uso di diverse gradazioni di colore permette di individuare immediatamente i processori più impegnati.
  • ID immediato: passando il cursore del mouse su una casella si ottiene subito l’ID di quel processore.

  • Fino a 640 processori ben visibili: dato che il numero massimo di CPU logiche è davvero elevatissimo, anziché continuare a ridurre eccessivamente le caselle si è preferito introdurre una barra di scorrimento laterale.
  • Controllo totale: per ogni processo è possibile personalizzare l’uso delle CPU logiche, in modo molto facile ed efficace.
Articolo di Windows 8 Italia