Microsoft ha deciso di ridurre i requisiti minimi hardware richiesti da Windows Phone 7, dando così spazio alla produzione di dispositivi più economici che possano attrarre nuove fasce d’utenza.

L’intento è chiaramente quello di fare guerra ad Android, che attualmente spopola sui dispositivi economici,  con la differenza di mantenere standard qualitativi più elevati, per avere un sistema operativo sempre reattivo e funzionale.

Allo stato attuale diventano quindi questi i requisiti minimi:

  • Tasti Start, Indietro, Cerca
  • Display WVGA 800×480
  • Schermo multitouch 4 tocchi capacitivo
  • Connettività Mobile e Wi-Fi
  • 256 MB di RAM
  • 8 GB di memoria interna
  • Accelerometro
  • A-GPS
Sono invece opzionali le seguenti dotazioni:

  • Fotocamera frontale
  • Fotocamera posteriore
  • Giroscopio
  • Bussola
Sostanzialmente sono stati rimossi dai requisiti minimi: fotocamera frontale, bussola e giroscopio. In questo modo, come già detto, si riducono i costi di produzione, senza essere però costretti a produrre telefoni scadenti, dato che uno degli obiettivi posti sin da subito da Microsoft è stato quello di garantire che i telefoni avessero tutti prestazioni simili e supporto al maggior numero possibile di aggiornamenti software ufficiali.

Articolo di Windows 8 Italia