In questo periodo sono molte le notizie trapelate sulle funzioni che caratterizzeranno Windows 8.1 e Windows RT. Di seguito trovate l’elenco di tutte le informazioni ottenute dall’analisi delle API scovate nel nuovo sistema operativo. Per chi non lo sapesse, le API (acronimo di Application Programming Interface) sono tutte le procedure che il programmatore può utilizzare nei suoi programmi, per esempio la possibilità di scattare una foto con la fotocamera del dispositivo. Vi ricordiamo che l’aggiornamento a Windows 8.1 sarà gratuito.

  • Bluetooth 4.0: gli sviluppatori possono far interagire i loro programmi con i dispositivi bluetooth esterni; sarà possibile utilizzare anche due servizi caratteristici del BT4: l’ RfComm (comunicazione tra due dispositivi Bluetooth, simile al TCP per il WLAN) e il GATT (il supporto ai dispositivi che non necessitano di molta energia, come i termometri, i misuratori di battito cardiaco, di glucosio, i contapassi, ecc.).
  • Supporto ai lettori di codici a barre, ai lettori di carte magnetiche e ai lettori di smart-cards.
  • Le app possono interagire con lo sfondo della Lock Screen come in Windows Phone 8 (ne è un esempio la possibilità di utilizzare come cornice digitale, con le nostre foto, la Lock Screen nell’ultima build trapelata di Windows 8.1).
  • Aggiunto il supporto alle reti virtuali private VPN per le applicazioni Metro.
  • Modificata l’associazione delle app Metro con le stampanti e migliorato il supporto di questi device dal menu “dispositivi” nella Barra degli accessi.
  • Aggiunto il supporto per gli scanner nelle app Metro.
  • Nettamente migliorate le API che consentono l’interfacciamento e l’utilizzo dei dispositivi connessi esternamente (i dispositivi USB, dispositivi di massa, di I/O).
  • Rendering nativo dei file PDF nelle app: in Windows 8, come è noto, non sono molte le app Metro che hanno il supporto ai PDF; nello Store infatti sono presenti, cercando PDF, molte app Desktop.
  • Gli sviluppatori nelle app potranno decidere come e cosa visualizzare nella propria app in caso di schermi multipli.
  • Supporto ad un numero maggiore di DPI: attualmente in Windows 8 lo scaling dell’immagine per le app può arrivare al massimo al 180%, cioè a circa 240 DPI con un display da 13” a 2560×1440. In Windows 8.1, lo scaling sarà ottimizzato anche per schermi che arrivano e superano i 300 DPI con un fattore del 225%: ciò vuol dire che potrebbero arrivare dei tablet con una risoluzione maggiore di quella del display Retina di iPad, ciò vuol dire anche supporto al 4K.
  • Supporto alle fotocamere HDR e alle Low-lag. Il lag è determinato dal tempo che passa tra la pressione del pulsante della fotocamera, lo scatto e il salvataggio della foto, ciò vuol dire foto nettamente migliori.
  • Nuovi tipi di visualizzaizone delle app Metro: in Windows 8 si può accedere alle app con una visualizzazione a tutto schermo, ma anche tramite la funzione di condivisione presente nella Barra degli accessi (ad esempio con l’app Mail e Contatti), nel menu di ricerca, come file-browsing (nel caso di SkyDrive) o come integratore in altre app (l’app Contatti che appare dall’app Messaggi per scegliere con quale persona vogliamo chattare). In Windows 8.1 sono stati aggiunti altri tipi di visualizzazione e di comunicazione tra app:  come la possiblità di aprire un’app quando si entra o si lascia una determinata area geografica (che va da un locale ad una nazione). Questa opzione si può applicare nel momento in cui si entra in un negozio o in un ristorante: non appena l’utente entra in questi negozi, si aprirà automaticamente un’app che può essere quella del negozio o un’app di pagamento elettronico.
  • Chiamate dalla Lock Screen: in Windows 8.1 sarà possibile rispondere alle chiamate, ad esempio ricevute da Skype, premendo solo un pulsante sulla lockscreen.
  • Appuntamenti e Calendario: con questo nuovo tipo di app sarà possibile aggiungere appuntamenti al Calendario di Windows 8 e sarà possibile utilizzare calendari di terze parti piu avanzati. All’utente verrà chiesto di aggiungere, modificare o cancellare un appuntamento direttamente da un pop-up o da un pulsante nell’app.
  • Miglioramento del controllo vocale: in Windows 8 le app che utilizzano il controllo vocale necessitano di database raggiungibili online (TTS). In Windows 8.1 le app potranno utilizzare il servizio già incluso in Windows di riconoscimento vocale. Si pensa che potrebbe arrivare, quindi, il riconoscimento vocale di Windows anche in Italiano (fino ad adesso è disponibile in poche lingue).
  • Aumento delle “known-folder”: in Windows 8.1 le app potranno salvare e leggere file da altre cartelle, come quella dedicata al rullino, quella dedicata alle foto salvate e quella dedicata alle playlist musicali.
  • Nuovo controllo che farà inserire nelle app un riquadro di ricerca.
  • Aggiunto lo Zoom Semantico (stile cartelle nell’app immagini).
  • Aggiunti dei controlli che permettono di inserire data e ora.
  • Aggiunti dei controlli che permettono di mostrare dei menu flottanti.
  • Semplificata la creazione delle App Bar (la barra inferiore a scomparsa).
  • Migliorata la visualizzazione dei formati monetari e numerici in base alla regione di appartenenza.
  • Possiblità di settare dei parametri durante la registrazione di audio, foto e video (ad esempio auto-focus, ISO, bilanciamento del bianco, ecc.).
  • Possibilità di ottenere informazioni riguardo la connessione in uso.
  • Nuove dimensioni delle tile: ora le dimensioni delle tile impostabili sono di 150×150 pixel, 310×310 pixel e 310×150 pixel.

 Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | justinangel.net