pressnokia_Thumb
Nella sessione Q&A di oggi pomeriggio, che ha visto come protagonista l’ex CEO Nokia – Stephen Elop – da pochi giorni nelle nuove vesti di Vice Presidente della divisione Devices di Microsoft, è tornata a galla – come era lecito aspettarsi – la questione del brand.
In questi giorni è circolata erroneamente la voce che, con la finalizzazione dell’acquisizione da parte di Microsoft, il brand Nokia potesse essere cambiato di qui a breve in Microsoft Mobile. La fonte sono alcune counicazione interne, male interpretate da alcuni media, che hanno fatto uso dell’appellativo nei mesi scorsi solamente come riferimento legale alla rinnovata divisione mobile di Microsoft. In realtà la questione era già stata discussa ampiamente il giorno stesso dell’annuncio nel lontano 3 settembre, dove già erano stati delineati i termini esatti sull’utilizzo del brand: Microsoft ha licenza di utilizzare (ma non obbligata) il brand Nokia sulla gamma Lumia per diciotto mesi, mentre sulla gamma Asha e feature phone per dieci anni. I dirigenti Nokia e Microsoft sono stati fin’ora molto ambigui su possibili cambiamenti di nomenclature, ma oggi Elop ha lasciato intendere qualcosa.

“Microsoft Mobile Oy is a legal construct that was created to facilitate the merger. It is not a brand that will be seen by consumers. The Nokia brand is available to Microsoft to use for its mobile phones products for a period of time, but Nokia as a brand will not be used for long going forward for smartphones. Work is underway to select the go forward smartphone brand”.

Sembra proprio che il brand Nokia non verrà usato per molto sulla serie Lumia, che fa parte della categoria smartphone. L’ex CEO di Nokia, durante il botta e risposta di oggi pomeriggio, ha ripetuto anche le parole di Ballmer, pronunciate il giorno dell’annuncio dell’acquisizione:

“Now that we are One company, the marketing and product folks will lay in the plans for the shift to a consistent brand. While we are not ready to share precise details, i can assure you that it will not be the “Nokia Lumia 1020 with Windows Phone on the AT&T LTE Network” … too many words! That somehow doesn’t roll off the tongue…”

La nomenclatura attuale è chiaramente non gradita, forse non tanto per il brand Nokia che rappresenta sicuramente un valore aggiunto, ma perché dopo l’acquisizione risulta confusionario agli occhi dei consumatori. Come se non bastasse anche tramite i social network Nokia ha lasciato trasparire lo stesso tipo di messaggio, liquidando il periodo di vita del brand in un some time.

Per il momento non è ancora chiaro quando e come cambierà il nome dei nuovi Windows Phone, che potrebbe essere ancora usato su qualche altro terminale (sicuramente su Lumia 630, 635 e 930) ma che probabilmente verrà presto sostituito o modificato conservando quasi sicuramente i brand Lumia e Microsoft. Non è un caso che la recentissima conclusione dell’affare tra i due colossi abbia già visto i cambiamenti di insegne nell’ex quartier generale in quel di Espoo in Finlandia.

BmDfZcBIgAAyMF4

Microsoft ha comunque fatto sapere che alcune aggiunte ai termini dell’accordo tra le due parti prevedono il mantenimento del brand Nokia in diverse sedi, come i domini Web dell’ex produttore finlandese.

http://www.youtube.com/watch?v=Gpj4w9_T_Yg

Nulla è ancora certo quindi, e un nome ufficiale verrà presto deciso e comunicato da Microsoft, l’unica sicurezza è che i nuovi Lumia saranno indubbiamente colorati, come recita il nuovo slogan #MoreColorful.

Articolo di Windows Blog Italia

Gearbest Promotion -Tablet Powered promotion