B75P6TJIAAEuvEj

Durante l’evento del 21 gennaio 2015, Microsoft a sorpresa ha finalmente rivelato il suo progetto sulla realtà aumentata. Windows Holographic permette di interagire con veri e propri ologrammi che diventano il nuovo schermo di Windows, grazie agi occhiali HoloLens.

HoloLens

Microsoft ha condiviso un esempio rivoluzionario di come Windows 10 promuove il passaggio da una visione tradizionale dell’informatica, incentrata sul computer, a un’interazione molto più personale e umana. Come prima piattaforma informatica olografica al mondo, Windows 10 include una serie di API che permettono agli sviluppatori di creare esperienze olografiche nel mondo reale. In Windows 10 tutte le classiche app dello Store possono essere visualizzate anche come ologrammi tridimensionali nel mondo fisico, promuovendo nuovi metodi di comunicazione, creazione ed esplorazione più personali.

Al fine di presentare le possibilità offerte dagli ologrammi in Windows 10, Microsoft ha introdotto il computer olografico più avanzato al mondo. Microsoft HoloLens è il primo computer olografico libero, senza la necessità di cavi, telefoni o connessione a un PC. Microsoft HoloLens presenta lenti olografiche trasparenti ad alta definizione e suono ambientale così che si possa vedere e ascoltare gli ologrammi nello spazio intorno a te. Dotato di sensori avanzati, un sistema di nuova generazione su chip e una Holographic Processing Unit (HPU, Unità di elaborazione olografica) completamente nuova in grado di comprendere le azioni e il mondo circostante, Microsoft HoloLens può funzionare senza cavi durante l’elaborazione di terabyte di dati riceduti dai sensori in tempo reale.
Inserendo ologrammi tridimensionali nel mondo circostante, Microsoft HoloLens fornisce una nuova visione della realtà in grado di distinguere ciò che si sta osservando e comunicando con le mani e la voce. Posizionando la persona al centro dell’esperienza informatica, Microsoft HoloLens consente di creare, accedere a informazioni, divertirsi e comunicare in modi nuovi ed entusiasmanti.

Articolo di Windows Blog Italia