Il brivido della velocità ha da sempre affascinato l’uomo e, anno dopo anno, nascono nuove attrazioni per spingere i limiti del corpo umano a un livello sempre superiore. Uno dei modi più semplici per provare questo tipo di sensazione è raggiungere il parco divertimenti più vicino a casa e salire su un ottovolante. Tra salite, discese veloci, avvitamenti, forze G laterali elevatissime, un giro anche di poche decine di secondi ci farà provare emozioni uniche. Il problema più grande è che queste attrazioni sono spesso lontane da casa e accessibili solo durante la stagione estiva; come in tanti altri casi, entrano quindi in gioco i simulatori. Grazie agli sviluppatori di Frontier, già nota agli appassionati del settore per aver realizzato la fortunata serie RollerCoaster Tycoon con Atari diversi anni fa, nasce ScremRide, un titolo che vi farà costruire, guidare e perfino distruggere ottovolanti.

ScreamWorks: divertimento estremo formato rollercoaster

ScreamRide, come anticipavamo nell’introduzione, è a tutti gli effetti un simulatore di rollercoaster, ma contiene elementi che lo rendono un titolo un po’ fuori dalle righe. Il gioco è ambientato in un futuro non troppo lontano dal nostro tempo, nel quale ScreamWorks è un’enorme azienda che progetta e costruisce rollercoaster estremi in risposta alla sempre più crescente domanda di divertimento da parte dei clienti. Attualmente ScreamRide include sei scenari diversi: Laboratori Affollati, Stazione di Ricerca Cascate, Lago Baldurraren, Complesso Caldera, De Frusna, La Fortezza. Spersi per il pianeta, questi scenari sono accomunati da una sola caratteristica: il mare. Non fatevi ingannare dal fatto che gli scenari siano così limitati, in ognuno di essi le combinazioni con cui costruire edifici, rollercoaster e altre strutture sono praticamente infinite. Gli scenari sono ben realizzati, anche se la grafica di edifici e altri elementi prettamente decorativi non è proprio il massimo. Passando al gameplay vero e proprio, abbiamo tre diverse modalità: screamrider, demolitore e costruttore – oltre alla sandbox, indispensabile per poter creare nuovi livelli.

Chi non ha mai guidato un rollercoaster?

La prima modalità giocabile in questo titolo è Screamrider, ossia guidatore di rollercoaster. I tracciati saranno già completi, ma noi dovremo saperli utilizzare al meglio accelerando sui pezzi boost e frenando in prossimità di curve strette per non perdere passeggeri o, peggio ancora, deragliare. Per accumulare più punti possiamo inoltre inclinare l’ottovolante per farlo proseguire solo sulle ruote laterali. In questa particolare condizione è però necessaria estrema attenzione; una curva troppo veloce potrebbe farci perdere il controllo annullando tutto il bonus accumulato. Il punteggio finale è dato dal tempo di percorrenza del tracciato (più siamo veloci, più il punteggio è alto) e dai bonus accumulati accelerando, stando sulle ruote laterali e saltando al momento giusto negli ottovolanti che prevedono salti.

Esperto di demolizioni in arrivo

Chi invece ama la distruzione troverà sicuramente interessante la modalità demolitore. L’obiettivo, come suggerisce il nome stesso, è quello di distruggere il maggior numero di strutture ed edifici appartenenti alla scenografia del livello che stiamo giocando. Per fare ciò è sufficiente non chiudere il tracciato prestando attenzione a mirare nel punto giusto. In certi livelli avremo a disposizione vetture che possono sparare razzi, volare ed esplodere per massimizzare i danni alle strutture. In questo caso il punteggio è direttamente proporzionale ai danni causati.

Non serve un ingegnere per costruire un rollercoaster

Arriviamo quindi alla modalità ingegnere. In questa modalità saremo noi a dover costruire i rollercoaster seguendo scrupolosamente le richieste che ci vengono fatte di volta in volta. Avanzando nel gioco sbloccheremo sempre più pezzi speciali tra cui giri della morte, avvitamenti, inversioni e pezzi turbo per personalizzare al massimo le nostre creazioni. In questa modalità i livelli si dividono in due grandi categorie: costruisci per divertire e costruisci per distruggere. Il primo tipo di livello consiste nel completare un rollercoaster sfruttando pezzi di tracciato già esistenti e rispettando sempre le regole che ci vengono proposte (lunghezza del percorso, numero di discese, nausea massima…). In costruisci per distruggere dobbiamo pur sempre completare l’ottovolante, ma questa volta il tracciato non va chiuso; la destinazione finale delle vetture sarà infatti uno o più edifici da distruggere, proprio come avviene in modalità demolitore.

Un editor di livelli… da urlo

In un titolo di questo tipo non poteva mancare una sandbox per poter costruire da zero livelli di qualsiasi tipo. Prima di tutto è necessario costruire la struttura d’appoggio; senza isola qualsiasi struttura precipiterebbe istantaneamente in mare. Dopo aver creato l’isola possiamo iniziare a decorarla aggiungendo strutture, elementi naturali, rollercoaster e tutto ciò che il menu degli strumenti ci mette a disposizione. La sandbox può essere utilizzata per creare due tipi di risultati: un livello oppure una struttura. Nel primo caso otterremo un livello giocabile come quelli creati dagli sviluppatori, mentre nel secondo una struttura utilizzabile come elemento di scenario in altri livelli; potremmo quindi decidere di creare un set di strutture a tema. Dopo aver creato un livello o una struttura possiamo decidere di condividere la nostra creazione con il resto della community Xbox Live. In questo caso l’elaborato viene valutato e approvato da un team di controllo. L’editor è stato utilizzato anche dagli sviluppatori per creare i livelli da affrontare nelle due precedenti modalità, e quindi l’unico limite è la fantasia (e un numero massimo di 50.000 pezzi per livello o 4.000 per struttura).

Conclusione

Per concludere, partiamo con il dire che chi scrive è un amante della simulazione, quindi non possiamo che apprezzare questo tipo di gioco. Il più grande pregio di questo titolo è sicuramente la possibilità di giocare i livelli nelle tre modalità che abbiamo precedentemente analizzato; così facendo ogni tipo di giocatore può trovare la sua modalità preferita e divertirsi al meglio. Il discriminante tra un gioco che alla lunga può stancare e ScreamRide è l’editor di livelli che dona longevità a un gioco che altrimenti stancherebbe nel giro di poche ore. Il comparto grafico non è dei migliori in circolazione, soprattutto su Xbox One, ma la grafica non è un punto focale del gioco.

Se ScreamRide vi interessa, di seguito trovate il link per acquistarlo da Amazon e riceverlo direttamente il giorno dell’uscita, ossia il prossimo venerdì 6 marzo. Per qualsiasi domanda o curiosità sul gioco non esitate a scriverci utilizzando lo spazio commenti.

Articolo di Windows Blog Italia

Acquista | ScreamRide per Xbox One