HoloLens non servirà solo ad intrattenere l’utente, ma sarà un vero e proprio strumento di lavoro e di studio, capace di migliorare la vita (professionale) di tutti i giorni. Microsoft non ha mai mancato occasione per ribadirlo negli ultimi mesi e, dopo aver (quasi) mandato HoloLens nello spazio, adesso ci mostra come possa essere utile anche in ambito medico.

Il progetto nasce da una partnership con la Case Western Reserve University, interessata a migliorare il modo in cui gli studenti di medicina imparano l’anatomia umana. Grazie ad HoloLens sarà possibile vedere un corpo umano, ricostruito in 3D, davanti a sé, vivisezionarlo e osservare da vicino il funzionamento e i rapporti degli organi.

“Gli studenti possono contare sui cadaveri o sulle illustrazioni mediche. Queste sono completamente bidimensionali. E il corpo umano non lo è.”

Vi lasciamo al video dimostrativo che mette in luce le reali capacità di HoloLens e un’anteprima della visualizzazione attraverso le lenti.

Articolo di Windows Blog Italia