Un nuovo aggiornamento importante è disponibile per Device Diagnostics HUB, l’unico tool nel Windows Store che permette di ottenere dati ed eseguire operazioni, come:

  • Utilizzo di CPU, GPU, RAM, Wi-Fi e storage, con dettagli e grafici.
  • Ottenere una lista completa di processi e app in esecuzione, con la possibilità di chiuderli, eseguirli o aggiungerli a Start con una tile personalizzata.
  • Elencare i dispositivi e i driver installati, con vista ad albero.
  • Mostrare le reti Wi-Fi disponibili nei dintorni, con diversi dettagli come potenza, sicurezza e canale di trasmissione.
  • Spegnere o riavviare il telefono, anche tramite live tile o Cortana.

La versione 2.7 include diversi bugfix, molti mirati a risolvere i problemi dovuti alla migrazione da TH2 ad Anniversary Update.

Ecco il changelog completo

  • Gli utenti con Windows 10 Mobile Anniversary Update potranno scegliere di ricordare il dispositivo con l’autenticazione attivata. Ciò permetterà agli utenti che preferiscono avere attiva l’autenticazione di non richiedere altri passcode ad ogni avvio dell’app e di utilizzare le live tile e i comandi di Cortana.
    NOTA | Per essere sicuri di poter utilizzare live tile e Cortana con l’autenticazione attiva, è bene riavviare l’app dopo la configurazione.
  • Gli utenti con Windows 10 Desktop affetti dal bug “Localhost loopback” possono sbloccare l’app utilizzando un tool chiamato Let Device Diagnostics HUB see Device Portal, da utilizzare una sola volta.
  • Le sezioni App e Processi sono state velocizzate: ora è possibile esplorare queste sezioni senza blocchi continui.
  • La tile predefinita, da questa versione, sarà quella con lo sfondo e il logo colorati. Sarà comunque possibile impostare la propria tile preferita dalle impostazioni. Inoltre, le vecchie impostazioni non vengono sovrascritte.
  • La traduzione in italiano è stata riscritta per essere più chiara e dettagliata.
  • I dati incompleti, errati e vuoti vengono adesso rimossi dalla sezione CPU e GPU.
  • Risolti i glitch del grafico nella sezione Memoria, dovuti a valori imprevisti oltre il 100 %.
  • La barra di progresso a destra del grafico nella sezione Batteria è adesso funzionante.
  • La percentuale relativa alla carica rimasta nella sezione Batteria adesso mostra solamente due cifre decimali.
  • Nuovo stile grafico per la selezione della tile nelle Impostazioni.
  • L’app ricorderà l’ultima opzione selezionata per quanto riguarda l’ordinamento nella sezione Processi.
  • Nella lista delle app installate è stato aggiunto un pulsante per rendere più esplicita la presenza di un menu.
  • Nelle opzioni di configurazione, la seconda e la terza opzione, quando selezionate, porteranno il cursore direttamente sui campi di testo interessati.
  • Aggiunti due link veloci per aprire le impostazioni Wi-Fi e quelle per gli sviluppatori: i pulsanti sono raggiungibili premendo i tre puntini della barra inferiore.
  • Miglioramenti grafici minori: distanze uniformate e barre di scorrimento visibili solo se necessario.
  • L’apertura delle app da live tile è stata velocizzata e resa più affidabile.
    NOTA | Se volete usufruire a pieno di questa feature, vi consigliamo di lasciare l’app aperta in background.
  • L’integrazione con Cortana è stata resa più affidabile anche per gli utenti che non usano l’autenticazione.
  • Sistemati e migliorati i messaggi di errore e conferma che potrebbero apparire durante la configurazione.
  • Ottimizzazione della localizzazione dell’app, tra cui la rimozione delle stringhe risalenti alle prime versioni.
  • Altri bugfix minori che hanno interessato la funzione ipconfig, i link social e il banner.

Articolo di Windows Blog Italia

Download | Device Diagnostics HUB