Xiaomi Mi 5 è uno smartphone Android che offre, a un prezzo particolarmente accessibile, qualità e performance avanzate, rendendolo uno degli smartphone con il miglior rapporto qualità/prezzo sul mercato. In questa recensione metteremo in evidenza non solo le prestazioni di tale device, ma studieremo anche le potenzialità dei servizi Microsoft sul sistema operativo mobile sviluppato da Google, Android.

Recensione Xiaomi Mi 5

Specifiche tecniche

Prima di entrare nel merito della nostra esperienza con lo Xiaomi Mi 5, riassumiamo brevemente le specifiche tecniche dello smartphone:

  • Processore – Qualcomm MSM8996 Snapdragon 820
  • RAM – 3 GB
  • Memoria interna – 32 GB / 64 GB
  • Display – IPS LCD, 1080 x 1920 pixel, 5,15”
  • Fotocamera – Principale 16 MP, frontale 4 MP
  • Sistema operativo – Android 6.0
  • Batteria – 3000 mAh

Confezione

La confezione include lo smartphone, un caricatore da muro da 9 V e un libretto d’istruzioni. Nel caso aveste intenzione di comprare il prodotto tramite canali internazionali come GearBest, la presa elettrica dovrebbe essere conforme agli standard del paese dal quale state acquistando il prodotto.

Design

Il design dello smartphone è elegante e piacevole alla vista. Disponibile nelle colorazioni oro e bianco, Xiaomi Mi 5 è un dispositivo adatto a tutte le età, dall’aspetto non appariscente ma ricercato. La scocca è costituita prevalentemente di vetro, il quale conferisce particolare leggerezza allo smartphone (soli 129 grammi), e da una banda in alluminio che percorre l’intero perimetro di quest’ultima.

Primo avvio, MIUI 8 e configurazione

Dopo una rapida configurazione iniziale – la medesima per ogni dispositivo sul quale è installato Android – è stato possibile effettuare il primo accesso al nostro smartphone. Il primo avvio di Xiaomi Mi 5 ci ha sorpreso non solo per la fluidità, ma anche come primo assaggio di MIUI 8, la UI sviluppata dall’azienda appositamente per i propri dispositivi. Al contrario di altri produttori – che tendono ad appesantire il software Android con personalizzazioni scarsamente ottimizzate – Xiaomi ha particolarmente a cuore l’esperienza dei propri utenti, fornendo a questi ultimi una UI piacevole alla vista, intuitiva e fluida all’utilizzo.

Nonostante il dispositivo sia prodotto da una casa straniera e non commercializzato fisicamente in territorio italiano, la traduzione dei contenuti esclusivi di Xiaomi è impeccabile, dimostrando nuovamente la solidità del servizio fornito da questa azienda.

Display e illuminazione

Una delle caratteristiche che più ci ha colpito di Xiaomi Mi 5 è stata sicuramente la nostra esperienza con il display. Il dispositivo è infatti dotato di uno schermo IPS LCD da 5,15 pollici, con risoluzione 1080 x 1920 px, caratterizzato dal una luminosità impressionante – la cui visibilità è garantita anche all’esposizione della forte luce estiva – e dalla nitidezza dei dettagli. Il buon trattamento oleofobico garantisce, inoltre, che l’utilizzo prolungato del dispositivo non sia ostacolato dal graduale accumularsi di ditate sul touch-screen.

Fotocamera

L’esperienza con la fotocamera del dispositivo è stata soddisfacente. Dotato di una fotocamera principale da 16 MP e da una frontale da 4 MP, Xiaomi Mi 5 si è dimostrato essere un buono smartphone anche per quanto riguarda il comparto foto. Grazie a un hardware dalle buone potenzialità e al software preinstallato da Xiaomi è possibile ottenere – per quanto riguarda la fotocamera principale – buone immagini in diverse condizioni ambientali, nonostante sia necessario avere una conoscenza base delle varie impostazioni in ambito fotografico. Un po’ meno prestante quella frontale, adatta per lo più a scattare selfie e affini.

Batteria e autonomia

Xiaomi Mi 5 è dotato di una batteria da 3000 mAh che garantisce una buona autonomia anche a coloro che utilizzano in maniera intensiva il proprio smartphone. Grazie a quest’ultima e all’ottimizzazione offerta dall’azienda è possibile raggiungere le ventiquattro ore consecutive di utilizzo senza problemi, con schermo adeguatamente illuminato e prestazioni non limitate a tal fine.

Android e i servizi Microsoft

Come precedentemente anticipato, oltre a recensire lo Xiaomi Mi 5, abbiamo anche avuto modo ti testare adeguatamente i servizi di Microsoft disponibili sulla piattaforma mobile di Google, sperimentando il risultato delle politiche del colosso di Redmond, che sembrano puntare alla sempre maggiore integrazione fra i propri prodotti e le piattaforme concorrenti.

La suite Microsoft Office

Siamo stati piacevolmente sorpresi durante l’utilizzo della variante pubblicata su Android di Microsoft Office. Nonostante l’esperienza non sia stata piacevole come sulla controparte della suite sui dispositivi Windows 10, abbiamo avuto l’impressione che tale piattaforma abbia grandi potenzialità anche sul sistema operativo mobile di Google. Come più volte annunciato dai portavoce del colosso di Redmond, il costante lavoro di integrazione e di miglioramento dei servizi Microsoft sulle piattaforme concorrenti sta dando i suoi frutti. Office si è dimostrato essere aggiornato e stabile, senza lamentare rallentamenti, bug o particolari lacune. Ancora migliore, l’esperienza, se legata all’utilizzo di Arrow Launcher, che consente una migliore integrazione dei servizi Microsoft all’interno di Android. Di seguito vi proponiamo alcuni screenshot della famigerata suite Microsoft sbarcata sul Play Store.

Word

Excell

 

Power Point

OneNote

One Drive

Arrow Launcher

Non un semplice launcher, ma un vero e proprio tentativo da parte di Microsoft di integrare buona parte dei propri servizi e della propria filosofia sui dispositivi Android. Arrow Launcher si presenta graficamente come un vero e proprio ibrido fra il design di Windows e Android. Il launcher non aggiunge solo alcune funzionalità caratteristiche dei Lumia sui dispositivi del robottino verde, ma consente una vera e propria integrazione dei servizi Microsoft su questi ultimi:

  • Integrazione di tutti i servizi Microsoft Office.
  • Sincronizzazione dei contatti.
  • Sincronizzazione del calendario e degli impegni in agenda.
  • Importazione degli sfondi di Bing su Android.
  • UI ibrida fra Material e Fluent Design.

Seguono alcuni screenshot dell’applicazione all’opera sul nostro Xiaomi Mi 5.

Conclusioni

Durante i test, Xiaomi Mi 5 si è rivelato un dispositivo al di sopra delle nostre aspettative. Nonostante il prezzo contenuto, si è dimostrato essere un eccellente device, in grado di soddisfare non solo le necessità di tutti i giorni, ma anche quelle un po’ più sofisticate. Nonostante non possa fare le veci di un top di gamma, è sicuramente uno smartphone adatto agli utenti che necessitano un dispositivo performante, elegante, leggero, dalla buona autonomia, dal buon comparto fotografico e, soprattutto, aggiornato e pienamente supportato dalla casa produttrice per quanto riguarda MIUI e bugfix vari. Un po’ in ritardo, forse, nel rilascio degli aggiornamenti. Condizione che, però, non implica affatto uno scorretto funzionamento del dispositivo. Consigliato a tutti gli utenti non legati a marchi universalmente conosciuti e che preferiscono a questi ultimi uno smartphone stabile e performante dall’eccellente rapporto qualità/prezzo, senza rinunciare ai servizi Microsoft ai quali siamo particolarmente legati.

È possibile acquistare Xiaomi Mi 5 su GearBest alla cifra di circa 230 €, nonostante talvolta sia possibile trovarlo in sconto attorno ai 200 €. Nel caso utilizzaste questo canale per l’acquisto, sarà necessario scegliere come tipo di spedizione Italy Express, in maniera da non pagare tasse doganali e IVA all’arrivo del prodotto, poiché già saldate dall’azienda stessa.

Articolo di Windows Blog Italia

Acquista | Xiaomi Mi 5