Ben 20 W di potenza audio, suono pulito anche a volume massimo e un prezzo inferiore ai 50 € – con Aukey Eclipse sarà facile farsi odiare dai vicini. Scoprite questo altoparlante Bluetooth dell’apprezzatissima marca Aukey nella nostra recensione completa.

Recensione Aukey Eclipse

Confezione

La confezione, realizzata ovviamente in cartone, comprende:

  • Aukey Eclipse SK-M30
  • Cavetto Micro-USB – USB per la ricarica
  • Cavo con jack da 3,5 mm su entrambe le estremità
  • Manuale d’istruzioni, anche in italiano
  • Certificato di garanzia Aukey di 24 mesi

Design

È chiaro che Aukey non abbia impegnato tutte le sue risorse nella cura del design di questo speaker Bluetooth. Aukey Eclipse è rivestito nella sua interezza in un simil-tessuto con trama reticolare molto piacevole al tatto che, tuttavia, attira facilmente polvere e briciole. L’intera superficie si presenta molto pulita, fatta eccezione per la parte superiore che ospita cinque tasti: tasto di accensione/spegnimento, tasto modalità, tasto play/pausa e i tasti volume. Ogni pulsante offre un click sonoro alla pressione, molto deciso, e l’intera esperienza di accensione, spegnimento e accoppiamento del dispositivo è accompagnata da piccoli ma chiari suoni emessi dall’altoparlante.

Ad aggiungere un pizzico di originalità al design di questa cassa Bluetooth vi sono i due radiatori posti ai lati: dietro queste piastre si nascondono i due subwoofer, che conferiscono una corposità inaspettata al suono che ne fuoriesce. La vibrazione delle due piastre a volumi elevati con tracce piene di bassi farà spalancare sicuramente la bocca ai vostri amici!
A tenere ben fermo l’altoparlante troviamo una basetta con un rivestimento gommato sul fondo. Su questa trovano posto, sul lato frontale il branding Aukey, un comodo LED di stato e il microfono, mentre il retro è dedicato alla porta di ricarica Micro-USB e all’ingresso per il jack audio da 3,5 mm.

Aukey Eclipse è facilmente trasportabile ma, visto il peso di 800 grammi, è consigliabile appoggiarlo su una superficie abbastanza grande da ospitarlo. Le dimensioni di questa cassa Bluetooth, infatti, sono importanti: misura 211 mm x 121 mm, per uno spessore di 64 mm.

Qualità audio e performance

Quasi a voler compensare il design un po’ monotono c’è la qualità audio, il vero punto di forza di Aukey Eclipse. Abbiamo testato e stressato questo speaker per diverse settimane, con centinaia di brani e decine di generi musicali diversi, e siamo rimasti più che sorpresi dalla qualità offerta. Sin dalla prima accensione è chiaro che la potenza offerta dai 20 W vi porterà davvero poche volte a tenere il volume al massimo. All’interno di una piccola stanza, al chiuso, diventerà assordante sentire musica con un volume impostato oltre il 70 % – e anche così, attenti ai vicini! Assolutamente nessun problema, invece, in luoghi aperti (come può essere il giardinetto di una villa in campagna), dove vi farà apprezzare la possibilità di spingere davvero tanto in alto il volume della musica.
È importante sottolineare l’ottima gestione dell’equalizzazione del suono: nonostante manchi la possibilità di scegliere dei preset per il genere musicale, questo altoparlante riesce, in maniera quasi impeccabile, a esaltare ogni genere musicale, con un’attenzione quasi minuziosa a non preferire le frequenze basse rispetto a quelle medio-alte e viceversa.

Abbiamo notato una certa differenza in potenza audio quando abbiamo collegato la cassa al nostro smartphone tramite cavo AUX. Infatti, la connessione Bluetooth sembrerebbe garantire una potenza audio superiore rispetto al jack da 3,5 mm, anche se la differenza è minima e si nota soltanto quando si alza il volume al massimo. Proprio parlando di volume massimo, siamo rimasti sorpresi dalla mancanza di distorsione, anche durante l’ascolto di musica elettronica, piena di frequenze basse, sicuramente una performance non da poco per uno speaker in questa fascia di prezzo. Abbiamo riscontrato un pari livello di assorbimento della distorsione soltanto in casse Bluetooth di fascia molto più alta e di marchi ancor più blasonati, come Bose.

Menzione a parte per la qualità telefonica, visto che è possibile effettuare chiamate sfruttando il microfono integrato nella basetta. La voce dell’altro interlocutore è chiara e non si perdono quasi mai frammenti della conversazione. Il microfono, invece, risulta sottotono: prestate attenzione a trovarvi a meno di 80/100 cm dallo speaker, altrimenti potreste non essere sentiti. La situazione, ovviamente, peggiora in luoghi affollati o con rumore di sottofondo. La qualità percepita dall’altro lato, se rispettate le giuste condizioni, è sufficiente.

Autonomia, porte e connettività

Gran parte della colpa per il peso pari a 800 grammi di Aukey Eclipse è, fortunatamente, da attribuire alla enorme batteria integrata da ben 4000 mAh. Aukey promette 12 ore di utilizzo con un volume impostato al 50 %. Durante i nostri test e le nostre prove siamo riusciti addirittura a migliorare questo risultato, arrivando a circa 13 ore e mezzo di uso. Con un uso ancor più moderato – se dovete tenere lo speaker in camera vi assicuriamo che non terrete mai il volume al 50 %, ma più basso – potrete utilizzarlo per oltre 20 ore.
La ricarica avviene attraverso la porta Micro-USB posta sul retro. È possibile usare il cavetto fornito in confezione per collegare lo speaker a un PC e ricaricarlo. Utilizzando un caricabatteria da muro a 5 V ricaricherete completamente Aukey Eclipse in poco meno di 4 ore. È, inoltre, possibile continuare a utilizzare lo speaker mentre lo si ricarica, ma i tempi si allungheranno di conseguenza.

Abbiamo usato il dispositivo la maggior parte delle volte collegandolo tramite la connettività Bluetooth 4.2 al nostro Chuwi SurBook Mini e a diversi smartphone iOS, Android e Windows 10 Mobile, e non abbiamo mai notato lag o perdita di connessione, sebbene i dispositivi collegati siano stati continuamente mossi all’interno della casa. All’esterno riuscirete a rimanere collegati in sicurezza fino a 8/9 metri, che è in linea con le indicazioni fornite dal produttore – che parla di un massimo di 10 m. Una volta acceso il dispositivo sarà rilevabile per 10 minuti con il nome AUKEY SK-M30. In qualsiasi momento è possibile passare alla connessione tramite cavo AUX collegandolo e premendo il tasto M sullo speaker. Premendolo nuovamente si ritornerà alla connessione tramite Bluetooth.

Conclusioni

È facile per noi consigliarvi Aukey Eclipse: potenza audio elevata, accompagnata da una qualità ben sopra la media degli altri dispositivi di questa fascia e un prezzo davvero contenuto. Avremmo apprezzato e compreso di più il design monotono se il dispositivo fosse stato dotato di un qualche tipo di certificazione di resistenza – ad acqua, polvere o urti, ma è soltanto un aspetto minore di uno speaker che risulta essere completo e ben sopra le aspettative. Aukey vende Eclipse su Amazon a un prezzo di 49,99 € – anche se non è difficile trovare periodi in cui viene venduto anche a 10 € in meno. Fate attenzione ad acquistare la “versione aggiornata”, perché sono stati introdotti miglioramenti relativi alla stabilità della connessione Bluetooth e miglioramenti per la durata della batteria.

Potete acquistare la versione aggiornata di Aukey Eclipse in maniera sicura da Amazon. Trovate il link per l’acquisto in fondo all’articolo. Cosa ne pensate di Aukey Eclipse? Lo comprereste?

Recensione di Windows Blog Italia

Aukey Eclipse (versione aggiornata) | Acquista su Amazon