Eravamo davvero entusiasti di testare una delle prime smartband economiche in grado di registrare gli allenamenti di nuoto: purtroppo Honor Band 4 ha deluso le nostre aspettative.

AGGIORNAMENTO | Honor ha rilasciato l’aggiornamento firmware 1.0.10.42, ai primi di aprile 2019, che va a migliorare proprio l’esperienza di fine allenamento di nuoto. In realtà le cose erano migliorate già dal penultimo update: stiamo usando Honor Band 4 costantemente tre volte a settimana in piscina e già da diversi mesi non abbiamo mai più riscontrato interruzioni involontarie della registrazione dell’allenamento – uno dei principali difetti che non sopportavamo. Ora ci sentiamo vivamente di consigliarvi l’acquisto di questa smartband se praticate nuoto in piscina.

Recensione Honor Band 4

Tuttavia Honor Band 4 è attualmente tra le migliori smartband per rapporto qualità/prezzo, ha tante comode funzioni, un bel design e una lunga durata della batteria. In questa review analizzeremo principalmente il design e l’ergonomia, le funzioni del sistema operativo e perché Honor Band 4 è ancora immaturo per il nuoto.

Design e materiali

Cassa in policarbonato, cinturino in gomma e vetro curvo sono le caratteristiche che subito saltano all’occhio quando si indossa per la prima volta Honor Band 4. Il display OLED da 0,95” è molto luminoso e leggibile tranquillamente anche al Sole con luminosità impostata a 2/3; c’è un unico tasto soft-touch proprio alla base di quest’ultimo. I lati sono vuoti, mentre dalla faccia opposta da display c’è il cardiofrequenzimetro e due pin metallici per la ricarica tramite l’apposito adattatore che si collega a un qualsiasi cavo Micro-USB.

Il cinturino è lungo (va bene per qualsiasi polso), zigrinato e comodo. Può anche essere facilmente sostituito nel caso in cui si rompa o anche solo per cambiare colore.

Sistema operativo e funzioni

Il sistema operativo di Honor Band 4 è costantemente aggiornato dal produttore: nel mesetto e mezzo di test abbiamo ricevuto già due aggiornamenti, che si installano over-the-air tramite l’app Huawei Health per Android – senza la quale la smartband diventa praticamente inutile.

L’interfaccia del sistema di Honor Band 4 si naviga con swipe verticali, orizzontali per tornare indietro e premendo il pulsante home per tornare al quadrante principale. Il touch è davvero reattivo, tranne nella sezione delle notifiche dello smartphone: con più di 4-5 notifiche inizia a laggare notevolmente.

Funzioni Honor Band 4

Queste sono le funzioni di Honor Band 4:

  • Quadrante orologio – Con ora, data, giorno della settimana, numero di passi, meteo e temperatura, batteria e stato della connessione Bluetooth.
  • Tracking dell’allenamento – Corsa all’aperto, corsa all’interno, camminata all’aperto, pedalata all’aperto, pedalata all’interno, nuoto al chiuso e allenamento libero. Per il momento abbiamo testato a dovere solamente il tracking del nuoto al chiuso, che approfondiamo nel successivo paragrafo.
  • Notifiche dallo smartphone – Possibilità di ricevere su Honor Band 4 le notifiche delle vostre app preferite, così come di attivare la modalità Non disturbare manualmente o in automatico in specifici orari: le notifiche appaiono come nel centro notifiche di Android, con il nome dell’app/mittente e un’anteprima del contenuto testuale del messaggio.
  • Notifiche telefonate – Questa è senza dubbio una delle funzioni che preferiamo, dato che fa vibrare la smartband appena riceviamo una chiamata, anche se abbiamo il telefono senza suoneria e/o non sottomano da poter percepire che qualcuno ci sta cercando.
  • Cardiofrequenzimetro – Honor Band 4 può tenere sotto controllo il vostro battito cardiaco: potrete calcolare la vostra frequenza cardiaca su richiesta direttamente dalla smartband oppure in modo continuativo attivando l’apposita opzione nell’app Health. In questa seconda modalità la durata della batteria diminuirà drasticamente da circa 7 giorni ad appena un paio di giorni. Ci sarebbe piaciuta una funzione per rilevare il battito cardiaco ogni 15 o 30 minuti, giusto per fare una media giornaliera. Tutti i dati cardiaci vengono registrati nell’app Health, così come quelli sportivi.
  • Monitor del sonno – L’altra funzione che sicuramente interesserà la maggior parte degli utenti è quella che monitora con estrema precisione il sonno: semplicemente analizzando i vostri movimenti, Band 4 e l’app Health sono in grado di registrare le fasi di riposo profondo, riposo leggero, sonno REM e se vi svegliate durante la notte. In più, incredibilmente, è in grado di capire con un margine di errore di pochissimi minuti se fate un pisolino dopo pranzo o se vi addormentate davanti alla TV – se pure chiudete gli occhi 10 minuti, Honor Band 4 lo registrerà! L’app propone poi delle statistiche, un punteggio per ogni notte e dei consigli su come migliorare il sonno.
  • Altre funzioni – Altre funzioni includono il contapassi con dettaglio dell’attività giornaliera, una funzione per far squillare il telefono nel caso non lo trovaste, un timer e un cronometro, oltre che la possibilità di cambiare la grafica del quadrante scegliendo tra tre varianti. Gli smartphone Huawei e Honor possono anche approfittare dello scatto di fotografie da remoto tramite la smartband.

Honor Band 4 per il nuoto

Molti nuotatori sono probabilmente capitati in questo articolo incuriositi dalla possibilità di usare Honor Band 4 in piscina per avere un tracking completo degli esercizi di nuoto. Con una resistenza all’acqua IP68, questa smartband è effettivamente tra le poche a funzionare anche sott’acqua. Una volta impostata la lunghezza della vasca, con un margine di errore abbastanza basso riesce a rilevare correttamente i principali stili: stile libero, dorso, rana e delfino, oltre che i metri percorsi e il tempo impiegato.

Chi scrive pratica nuoto da appena due anni, non è certo un professionista, ma è già abbastanza esigente: Honor Band 4 non è ancora all’altezza di questo sport, per una serie di motivi:

  1. Nuotando a delfino il cinturino esce dal passante!
  2. Il battito cardiaco non può essere registrato durante il nuoto!
  3. Non è in grado di capire quando si sta facendo recupero e una vasca da 25 metri fatta in 15 secondi viene registrata a 20, 30… secondi, falsando le medie.
  4. A volte gli schizzi, nonostante il sistema di protezione basato su gesture, mettono in pausa o addirittura fermano la registrazione della sessione di allenamento, costringendoci a riavviarla (con statistiche separate) – questo problema è inevitabile, ci vorrebbe un tasto fisico come sull’Apple Watch.
  5. Quando sott’acqua si ruota il polso per leggere al volo le statistiche, tra una bracciata e l’altra, il display si accende in circa un secondo – troppo tempo!
  6. Come tutte le altre smartband (Apple Watch incluso), non è in grado di capire quasi ci si allena di sole gambe: durante questi esercizi è consigliabile mettere la registrazione in pausa.

Saremo felici di aggiornare questa recensione, magari anche con un bel video, nel caso in cui Huawei dovesse rilasciare un aggiornamento per risolvere almeno qualcuno di questi problemi software.

Conclusioni

Honor Band 4, nonostante i problemi relativi al tracking del nuoto, è comunque tra le migliori smartband attualmente in commercio sotto i 40 €. Su GearBest è infatti acquistabile scontato a circa 35 €.

Se non avete mai posseduto un wearable, Honor Band 4 è completo, ben costruito e supportato da Huawei e dalla sua app Health, una vera garanzia. Vi lasciamo al link per l’acquisto in fondo all’articolo e alla sezione commenti nel caso in cui voleste porci qualche domanda su questo interessante accessorio per sportivi e non.

NOTA | Tutti i test sono stati svolti con un Huawei P20 come smartphone companion; trovate la nostra recensione al link che segue.

Recensione Huawei P20, l’alternativa per i nostalgici dei PureView

Articolo di Windows Blog Italia

Acquista da Banggood (codice sconto 5€ | 35ho) | Honor Band 4
Acquista da GearBest | Honor Band 4