Intel ha annunciato che a giugno arriveranno i primi processori realizzati dall’azienda con processo produttivo a 10 nm, con prestazioni migliorate.

Arrivano finalmente i processori Intel a 10 nm

Come affermato da Murthy Renduchintala – Chief Engineering Officer e Presidente del gruppo Technology, Systems Architecture and Client – durante l’Investor Meeting 2019 di Intel, le spedizioni in massa dei primi processori a 10 nm partiranno a giugno. Si tratta di una CPU pensata per i portatili, con nome in codice Ice Lake, e fornisce sostanziali miglioramenti prestazionali sulla generazione precedente. In particolare:

  • 3x incremento nella velocità di connessione wireless
  • 2x nella velocità di transcoding dei video
  • 2x incremento nelle prestazioni grafiche
  • 2,5x/3x incremento prestazionale nell’uso dell’intelligenza artificiale

I primi dispositivi con questa CPU a 10 nm arriveranno in tempo per le festività di fine 2019. I processori realizzati con processo produttivo a 10 nm arriveranno anche per il resto del portfolio di Intel nel corso dei prossimi due anni. Tra il 2020 e il 2021, invece, l’azienda produrrà dei processori a 10 nm ancora più affinati, identificati dai nomi 10 nm+ e 10 nm++.

Processori Intel a 7 nm a partire dal 2021

I primi processori realizzati da Intel con processo produttivo a 7 nm, invece, forniranno il doppio della potenza nello scaling, incrementando del 20 % le prestazioni per watt, riducendo di quattro volte il tempo di realizzazione. Il primo processore Intel a 7 nm arriverà nel 2021 e sarà una GPU pensata per l’architettura Intel Xe.

Siete curiosi di vedere quali prestazioni offriranno le nuove CPU di Intel a 10 nm e 7 nm? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Intel