Sebbene il messaggio iniziale fosse diverso, Microsoft sembrerebbe ora al lavoro per portare l’emulazione delle app a 64-Bit su Windows on ARM.

10 DICEMBRE 2020 | Come promesso da Microsoft lo scorso settembre, fa il suo debutto il supporto all’emulazione dei programmi x64 su Windows on ARM in anteprima nelle build di Windows Insider sul canale Dev – trovate maggiori dettagli a questo indirizzo.

In questa anteprima, puoi installare app x64 da Microsoft Store o da qualsiasi altra posizione di tua scelta. Puoi provare le app di produttività x64 come Autodesk Sketchbook, oltre a giochi come Rocket League. Altre app, come Chrome, che funzionano oggi su ARM64 come app a 32-Bit, possono essere eseguite a 64-Bit utilizzando la nuova capacità di emulazione x64. Queste app possono trarre vantaggio dall’avere più memoria se eseguite come app emulate a 64-Bit.

15 OTTOBRE 2020 | Microsoft ha iniziato a integrare il supporto dell’emulazione delle app a 64-Bit sull’ultima build 20236 di Windows Insider.

30 SETTEMBRE 2020 | Microsoft ha annunciato che il supporto dell’emulazione delle app a 64-Bit su Windows on ARM farà il suo debutto a novembre sul programma Windows Insider.

Amplieremo il supporto per l’esecuzione di app x64, con l’emulazione x64 che inizierà a essere implementata nel programma Windows Insider a novembre. Poiché gli sviluppatori lo hanno chiesto, anche il codice di Visual Studio è stato aggiornato e ottimizzato per Windows 10 su ARM. Per le organizzazioni, ci impegniamo ad aiutarle a garantire che le loro app funzionino con Windows 10 e le app Microsoft 365 su dispositivi ARM64 con App Assure. Stiamo lavorando a stretto contatto con Acer, HP, Lenovo, Samsung e Surface per portare queste innovazioni e prodotti Windows 10 su ARM ai nostri clienti condivisi.

16 SETTEMBRE 2020 | Stando a un nuovo report, il supporto per l’emulazione delle app a 64-Bit su Windows on ARM potrebbe arrivare entro la fine del 2020 sulle build Insider.

18 MAGGIO 2020 | Il rumor dello scorso novembre sembrerebbe iniziare a concretizzarsi. Stando a una nuova indiscrezione, Microsoft avrebbe iniziato a sviluppare il supporto dell’emulazione delle app a 64-Bit su Windows on ARM. Un chiaro riferimento è apparso nel codice sulla repository ufficiale Microsoft su GitHub: si può quindi considerare confermato l’arrivo del supporto.

 

Microsoft cambia idea, in arrivo l’emulazione di app 64-Bit su WoA?

Soltanto qualche mese fa Qualcomm stessa ha tenuto a specificare che l’emulazione dei programmi a 64-Bit non sarebbe mai arrivata su Windows on ARM: non si tratta di impossibilità tecnica, ma di prestazioni, che calerebbero drasticamente se si utilizzasse l’emulazione di un’app a 64-Bit.  Microsoft, però, potrebbe aver cambiato idea: un nuovo rumor a riguardo ci informa che l’azienda sarebbe al lavoro sull’implementazione dell’emulazione dei programmi a 64-Bit per Windows on ARM. Al momento non è ancora pronta, ed è il motivo per cui lo stesso, nuovissimo, Surface Pro X non supporta le applicazioni compilate per architettura a 64-Bit – uno dei principali punti negativi secondo i vari recensori. Potrebbe, però, fare la sua comparsa al pubblico con l’aggiornamento Windows 10 21H1, previsto per la prima metà del 2021, e sarà disponibile per ogni generazione di processori per WoAa partire dallo Snapdragon 835.

L’obiettivo finale di Microsoft sarebbe, quindi, far capire all’utente che Windows on ARM è Windows e come tale può eseguire tutte le applicazioni che ogni utente è abituato a usare con Windows.

Pensate che Microsoft riuscirà nell’impresa di implementare l’emulazione delle app a 64-Bit in Windows on ARM? Le prestazioni ne risentiranno molto secondo voi? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Neowin