La Sequenza temporale – o Timeline – di Windows 10 diventerà quasi inutile con la prossima versione del sistema operativo.

La Sequenza temporale non sarà più sincronizzata tra device

La Sequenza temporale è una funzionalità introdotta in Windows 10 ormai già da qualche anno e consente all’utente di riprendere le attività recenti, come applicazioni, file e siti web aperti, in qualsiasi momento sui dispositivi collegati allo stesso account Microsoft. Con la build 21359, rilasciata agli utenti Windows Insider nel canale Dev, Microsoft ha deciso di rimuovere un importante aspetto alla base del funzionamento della Sequenza temporale: le attività recenti, infatti, non saranno più sincronizzate tra i device, ma saranno disponibili solo in locale. Il changelog della build legge:

Se hai la cronologia delle tue attività sincronizzata tra i tuoi dispositivi attraverso il tuo Account Microsoft (MSA), non avrai più la possibilità di caricare nuove attività nella Sequenza temporale. Gli account collegati all’AAD non saranno influenzati. Per visualizzare la cronologia web, Microsoft Edge e altri browser hanno l’opzione di rivedere le attività web recenti. Puoi anche visualizzare i file usati di recente usando OneDrive e Office.

NOTA | La Sequenza temporale e tutta la cronologia delle attività locali rimarranno ancora in Windows 10.

È bene chiarire, quindi, che la Timeline non verrà deprecata – come accaduto per funzionalità come i contatti sulla barra delle applicazioni – ma perde indubbiamente la caratteristica che la rende una funzionalità interessante, la continuità tra dispositivi; la Sequenza temporale non sarà altro che un elenco cronologico di attività effettuate sul PC. Questo cambiamento arriverà probabilmente al pubblico con il rilascio del grande aggiornamento di Windows 10 con il nome in codice Sun Valley“, previsto per la seconda metà del 2021. Vi ricordiamo, inoltre, che la Sequenza temporale aveva già perso l’integrazione nativa con gli smartphone Android quando è stata rimossa dal Microsoft Launcher qualche mese fa.

Utilizzate attivamente la Sequenza temporale sui vostri dispositivi con Windows 10? La ritenete una perdita importante? Diteci la vostra opinione nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia