Dal mese di giugno alcuni utenti hanno lamentato problemi con la ricerca non funzionante in Outlook su Windows.

20 GENNAIO 2022 | Microsoft ha comunicato di aver risolto il problema della ricerca di Outlook su Windows 10 con lo strumento di ripristino automatico. Il fix è in arrivo presto anche per Windows 11.

Questo problema viene risolto utilizzando il ripristino dei problemi noti (KIR). Tieni presente che potrebbero essere necessarie fino a 24 ore prima che la risoluzione si propaghi automaticamente ai dispositivi consumer e ai dispositivi aziendali non gestiti. Il riavvio del dispositivo Windows potrebbe aiutare la risoluzione ad applicarsi più rapidamente al dispositivo. Per i dispositivi gestiti dall’azienda che hanno installato un aggiornamento interessato e hanno riscontrato questo problema, è possibile risolverlo installando e configurando un criterio di gruppo speciale (preferito).

7 GENNAIO 2021 | Microsoft ha comunicato che il problema della ricerca su Outlook non è ancora stato risolto dopo l’ultimo aggiornamento cumulativo di dicembre di Windows 10 e 11. Rimane valida la soluzione temporanea all’interno dell’articolo.

Dopo aver installato l’aggiornamento KB5008212, le e-mail recenti potrebbero non essere visualizzate nei risultati di ricerca. Questo problema è oggetto di indagine. 

Fix ricerca non funzionante su Outlook

Microsoft ha comunicato di essere a conoscenza di un bug che impedisce il corretto funzionamento della ricerca su Outlook dopo l’aggiornamento a Windows 11. Nello specifico, quando si tenta di effettuare una ricerca, quest’ultima non produce risultati a causa di un problema di indicizzazione.

Dopo l’aggiornamento a Windows 11, le ricerche di Outlook non restituiscono risultati. Questo problema si verifica con qualsiasi account in cui i messaggi di posta elettronica e altri elementi vengono archiviati localmente in file PST o OST, ad esempio account POP e IMAP. Per gli account ospitati di Exchange e Microsoft 365, questo problema influirà sulla ricerca offline dei dati nei file OST archiviati localmente. 

Al momento non è chiaro a cosa sia dovuto il problema e non è disponibile una soluzione ufficiale. Tuttavia Microsoft ha pubblicato un workaround che consiste nel disabilitare Windows Desktop Search per Outlook e utilizzare quello integrato in Outlook – nel caso in cui foste affetti dal problema.

  1. In Windows fare click con il pulsante destro del mouse su Start, quindi selezionare Esegui. Nella casella Apri: digitare regedit e fare click su OK. Si aprirà l’editor del Registro di sistema.
  2. Trovare questa sottochiave nel Registro di sistema e selezionarla:
    • HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows
  3. Fare click su Modifica > Nuova > Chiave e assegnare un nome alla nuova chiave Windows Search.
  4. Selezionare la nuova chiave Windows Search.
  5. Fare click su Modifica > Nuovo > Valore DWORD.
  6. Digitare PreventIndexingOutlook come nome del valore DWORD, quindi premere INVIO.
  7. Fare click con il pulsante destro del mouse su PreventIndexingOutlook e scegliere Modifica.
  8. Nella casella Dati valore digitare 1 per abilitare la voce del Registro di sistema, quindi fare click su OK.
  9. Chiudere l’Editor del Registro di sistema e riavviare Outlook.

Avete riscontrato anche voi problemi con la ricerca su Outlook? Fatecelo sapere lasciando un commento.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | BleepingComputer