Microsoft avrebbe iniziato a licenziare circa mille dipendenti a causa della crisi economica in corso che non sta risparmiando nemmeno le grandi aziende.

Licenziamenti causa recessione

Microsoft sembrerebbe aver iniziato una nuova ondata di licenziamenti tra i dipendenti di diverse divisioni dopo aver preannunciato tagli del personale per un totale dell’1 % lo scorso luglio, contemporaneamente a un rallentamento delle assunzioni a causa del rischio di recessione dovuto alla crisi economica in atto. Sui 180.000 lavoratori totali sarebbero circa mille i posti di lavoro interessati dai licenziamenti in corso in vari team, compresi quelli dei device.

Come tutte le aziende, valutiamo regolarmente i nostri professionisti aziendali e apportiamo di conseguenza modifiche strutturali. Continueremo a investire nel nostro business e ad assumere nelle aree chiave di crescita nel prossimo anno.

Cosa ne pensate di questi licenziamenti? Scrivete la vostra opinione a riguardo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | BusinessInsider