Microsoft e ARM stanno investendo molto nel migliorare l’esperienza d’uso dei portatili Windows basati sull’omonima architettura e i risultati iniziano finalmente a vedersi.

ARM scommette su Windows

Anche il produttore di CPU fa il punto sulla situazione di Windows on ARM ribadendo il ruolo sempre maggiore dell’architettura a bordo dei portatili con il sistema operativo Microsoft. Secondo ARM la piattaforma è ormai matura, creando un ecosistema completo con app native e strumenti ormai validi anche grazie al miglioramento dell’hardware, dimostrato con il lancio di molti device interessanti quest’anno, come ThinkPad X13 S, Project Volterra e Surface Pro 9.

L’ecosistema delle applicazioni WoA sta crescendo, con una varietà di applicazioni leader ora disponibili in modo nativo sui dispositivi WoA. Questi variano da applicazioni di produttività e connettività come Zoom, Facebook Messenger e la suite Office 365, fino allo streaming video e alle applicazioni di gioco come Netflix, Amazon Prime e l’app Xbox. Una suite di applicazioni Adobe è inoltre disponibile nativamente su WoA, tra cui Photoshop, Lightroom e, più recentemente annunciati, Fresco e Acrobat. Dopo essere stati portati su ARM64, tutti questi forniscono esperienze Windows di alta qualità sia per lavoro che per gioco. Gli sviluppatori prendono di mira le loro applicazioni per WoA per due motivi. In primo luogo, ci sono stati miglioramenti significativi nella coerenza e nelle prestazioni dei dispositivi WoA. Il nuovo Surface Pro 9 di Microsoft e il ThinkPad X13s di Lenovo hanno portato sul mercato i dispositivi WoA più performanti fino ad oggi, mentre i modelli precedenti come Lenovo Yoga 5G, Microsoft Surface Pro X, Samsung Galaxy Book S e HP Elite Folio continuano a difendere la loro reputazione di versatili, dispositivi collegati. L’hardware WoA continua a migliorare, con i produttori di dispositivi e Microsoft impegnati a investire in quest’area. In secondo luogo, una crescente varietà di strumenti e supporto disponibili per gli sviluppatori ha portato avanti un processo di sviluppo delle applicazioni senza soluzione di continuità per WoA. Di conseguenza, gli sviluppatori stanno abbracciando WoA.

Gli stessi sviluppatori vedono un futuro roseo per Windows on ARM tanto che secondo un recente sondaggio e le previsioni di alcuni analisti del settore, quasi il 30 % del mercato desktop da qui a pochi anni potrebbe essere costituito proprio da portatili con architettura ARM. Non è un caso che Apple abbia deciso di sposare completamente l’architettura mobile, anche sui portatili.

Dal sondaggio congiunto di Arm con Microsoft, sappiamo che gli sviluppatori Windows sono entusiasti del potenziale di WoA e vogliono iniziare a sviluppare per questi dispositivi. In termini di potenziale di mercato, la metà di tutti gli intervistati ritiene che WoA costituirà il 24% o più del mercato dei PC nei prossimi cinque anni. Se questo andrà a buon fine, rappresenterà uno dei più grandi cambiamenti nell’architettura dei PC degli ultimi decenni.

Il produttore non ha dubbi a proposito dichiarando che il futuro dei PC è basato sull’architettura ARM. Come già annunciato anche da Qualcomm a partire dal 2023 potrebbe esserci una grande svolta con il lancio di nuovi processori in grado di competere con quelli Apple, al momento leader nelle prestazione in questo settore.

Ora è il momento perfetto per gli sviluppatori di guardare alla creazione delle loro applicazioni Windows su Arm. Con così tante risorse, hardware e strumenti disponibili, non è mai stato così facile passare a WoA. Il futuro dell’informatica portatile è costruito su Arm.

Che ne pensate del futuro di Windows on ARM? Ditecelo nello spazio dedicato ai commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | ARM