Dopo le specifiche tecniche di “Catwalk“, rivelate una decina di giorni fa, arrivano nuove informazioni concrete sul secondo device Nokia in uscita nei prossimi mesi. Una fonte vicina a MyNokiaBlog avrebbe rivelato maggiori dettagli sulle specifiche tecniche del primo Windows Phone 8 con fotocamera da ben 41 megapixel.

Ma la notizia più importante va oltre l’incredibile risoluzione della fotocamera, ormai vociferata da tempo. Le voci trapelate riportano che il device potrebbe essere anche il primo Windows Phone 8 dotato del nuovissimo processore quadcore Snapdragon 800, che strizza l’occhio anche a una nuova risoluzione dello schermo a 1080 p, in accordo con i rumor precedenti sul relativo supporto che arriverà con l’aggiornamento GDR3 di Windows Phone 8. Snapdragon 800 è inoltre dotato di registrazione e riproduzione video in altissima definizione 2K e 4K.

In realtà non è certo che ”EOS” possa essere dotato di queste due caratteristiche, la fonte riporta infatti che per motivi di autonomia è in fase di test anche una variante dualcore e che il nuovo device potrebbe ereditare la stessa risoluzione del display di Lumia 920 a 768 p. La fotocamera da 41 MP dovrebbe essere accompagnata dal flash allo xeno, dalla tecnologia OIS che già conosciamo su Lumia 920, da una nuova caratteristica inedita su Windows Phone, l‘apertura variabile già vista su N86 e da un’interfaccia della fotocamera simile a quella di 808. Il resto delle specifiche includono una batteria uguale a quella di Lumia 920, da 2000mAh, uno schermo AMOLED per diminuire lo spessore del device e aumentarne l’autonomia, la radio FM in accordo nuovamente con i rumor su GDR2, slot per MicroSD e Micro HDMI.

Sembra proprio che Nokia ami riproporre e rilanciare le idee del passato, adattandole e rinnovandole alla tecnologia del presente. Secondo i rumor “EOS sarà un’esclusiva AT&T solo inzialmente, e arriverà su gli altri mercati nel trimestre successivo al lancio che potrebbe avvenire dopo l’estate, in occasione del Nokia World o successivamente verso la fine dell’anno contemporaneamente al rilascio di GDR3.

Articolo di Windows Blog Italia