intel_slide_bay_trail_windows

Durante l’IDF in Cina, Intel ha rivelato alcuni dei suoi piani per il 2014, parlando dei nuovi processori Atom e delle novità che porteranno nei nuovi device, come l’architettura a 64-Bit e il modem 3G integrato. Ma la notizia che più ci interessa è il taglio dei prezzi.

Con l’ottimizzazione dei processi produttivi, Intel è riuscita a anche a tagliare i prezzi delle CPU per tablet: sono in arrivo nuovi processori low-cost che faranno abbassare ulteriormente i costi dei device, sia Android che Windows. Proprio Intel ha rivelato che il prezzo dei tablet Windows potrà competere con quelli Android, con una base di partenza compresa tra 99 $ e 129 $, quindi sotto la barra dei 99 €. Questo traguardo non è solamente frutto del lavoro di Intel, ma dell’azzeramento del costo delle licenze da parte di Microsoft sui device con display inferiore ai 9″ – annunciato al BUILD 2014 – e dell’abbassamento dei requisiti hardware e degli accordi presi con i partner asiatici e indiani. I due colossi americani stanno lavorando duramente per rendere competitivi i tablet x86 in una fascia di mercato dominata da Android e da processori ARM.

Nei prossimi mesi verranno così commercializzati mini-tablet veramente low-cost, che saranno allo stesso tempo dei veri PC – con a bordo Windows 8.1 – a prezzi fin’ora impensabili rispetto a non molto tempo fa. Che ne pensate?

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Intel

Gearbest Promotion -Tablet Powered promotion