Phil Spencer continua a parlare del futuro del gaming, quello che sfrutta il cloud. Con il cambio di infrastruttura per i giochi, cambiano anche gli avversari di Microsoft.

Microsoft sfiderà Google e Amazon nel gaming

In un’intervista, Phil Spencer – a capo della divisione gaming di Microsoft – ha dichiarato che Nintendo e Sony non sono più gli avversari dell’azienda. Nel prossimo futuro, infatti, i videogiochi e il modo di giocarci cambierà radicalmente, e Microsoft si sfiderà con Google e Amazon in questo campo.

Riguardo Nintendo e Sony, abbiamo tantissimo rispetto per loro, ma vediamo Amazon e Google come nostri veri avversari man mano che andiamo avanti. Non è per mancare di rispetto a Nintendo e Sony, ma le compagnie del mondo gaming tradizionale sono in un certo senso fuori luogo. Penso che potrebbero provare a ri-creare Azure, ma abbiamo investito decine di miliardi di Dollari nel cloud nel corso degli anni.

Parole forti quelle di Spencer, soprattutto nei confronti di due grandi aziende che nell’attuale generazione di console hanno stracciato Microsoft per quanto riguarda i dati di vendita. Il cloud-gaming, inoltre, nonostante sia già realtà grazie a servizi come Stadia e Project xCloud, è ancora lontano: la stessa azienda capitanata da Satya Nadella sta per lanciare una nuova console fisica – Xbox Series X – proprio per competere con la prossima PlayStation 5 di Sony.

Quali pensate che saranno i veri concorrenti nel campo del gaming nel futuro? Ditecelo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonti | 1, 2