Microsoft ha avviato i lavori su Project Monarch, un nuovo client di Outlook che andrà a unificare l’esperienza di e-mail e calendario su tutte le piattaforme, Windows 10, macOS e il web.

7 GENNAIO 2021 | Dopo il leak, di seguito potete vedere le prime immagini reali del client di One Outlook, al momento accessibile unicamente con credenziali di dipendenti Microsoft.

Un nuovo Outlook con Project Monarch

Nell’ottica di avere un solo Outlook, Microsoft ha iniziato a lavorare seriamente a un nuovo client e-mail multipiattaforma per il proprio servizio. Il nome in codice è Project Monarch e si tratta di un client Outlook basato sull’attuale web-app accessibile da tutti all’indirizzo Outlook.com. Il nuovo client ha l’obiettivo di rimpiazzare Outlook Web, l’app Win32 di Outlook per Windows, Outlook per macOS e le applicazioni Posta e Calendario di Windows 10. Essendo basata su tecnologie web, la nuova app sarà molto più leggera e potrà condividere il codice di base sia su Windows che su Mac senza, tuttavia, andare a scapito delle funzionalità di un’app nativa, come la possibilità di usare l’archiviazione locale, notifiche del sistema operativo e pannello di condivisione. Microsoft provvederà a rendere la nuova esperienza di Outlook il più vicina possibile a un’app nativa, pur avendo il beneficio di essere basata sul sito web. Il nuovo client sarà utilizzabile sia dagli utenti consumer, sia dall’utenza business.

Quando arriverà Project Monarch?

Secondo i piani trapelati, Microsoft inizierà a testare il nuovo client per Outlook verso la fine del 2021. Per quanto riguarda Windows 10, le applicazioni Posta e Calendario – attualmente in fase di manutenzione – saranno aggiornate soltanto nella veste grafica più avanti durante l’anno, in maniera tale da essere allineate alla grafica di Sun Valley, il nuovo aggiornamento previsto per la fine del 2021 che andrà a stravolgere l’interfaccia grafica di Windows 10; successivamente, nel 2022, le due app attuali saranno rimpiazzate dal nuovo client Project Monarch. Gli utenti che, invece, sono affezionati al classico programma Win32 di Outlook possono stare tranquilli: il processo di sostituzione del client classico richiederà tempi molto più estesi.
Nel frattempo, sono già trapelati i file che consentono di installare One Outlook sul proprio PC, anche se il login va a buon fine soltanto se si è in possesso di un Account Microsoft Corporation – mentre restituisce errore se si è utenti Microsoft 365, business o consumer, o utenti di Outlook.com.

 

Ritenete necessaria l’unificazione dei diversi client Outlook con una nuova esperienza multipiattaforma? Pensate che Microsoft stia facendo la mossa giusta con il nuovo Project Monarch? Ditecelo nei commenti qui sotto.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Windows Central
Fonte immagine concept | CYBRENEON