Microsoft riprende gli spot televisivi provocatori nei confronti di Apple – o, meglio, dei nuovi MacBook basati su architettura ARM.

Microsoft attacca il nuovo MacBook con M1

Il bersaglio dell’attacco non poteva che essere il nuovo MacBook Pro dotato del processore Apple Silicon M1 che, nonostante le critiche abbastanza sterili di Microsoft, si sta dimostrando uno dei migliori portatili del momento – ha già annientato il Surface Pro X in termini di potenza.
Non è un caso che Microsoft abbia deciso di paragonarlo al suo Surface Pro 7, mostrando tutti i punti di forza del suo PC 2-in-1 nei confronti del laptop della Mela, a partire dal supporto del touch-screen, passando per il form-factor, per arrivare fino al prezzo.
Proprio a proposito del prezzo, nel momento in cui vi parliamo la versione top di Surface Pro 7 con processore Core i7, 16 GB di memoria RAM e SSD da 256 GB è in offerta a 1230 €, mentre MacBook Pro con Apple Silicon M1, 16 GB di memoria RAM e SSD da 512 GB è in offerta a 1999 €.

Vi è piaciuto lo spot? Che ne pensate dei due device? Ditecelo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia