Microsoft ha confermato nuovi malfunzionamenti per stampanti, stampanti di rete e server di stampa dopo l’ultimo aggiornamento cumulativo.

Fix problemi stampante Windows

Sembrerebbe che Windows 10 e Windows 11 siano affetti da un malfunzionamento comune che riguarda le stampanti, le stampanti di rete e i server di stampa. Dopo alcune segnalazioni degli utenti di problemi con stampanti dopo l’aggiornamento a Windows 11, sembrerebbe che Microsoft abbia confermato alcuni malfunzionamenti anche su Windows 10, anche se non sembrerebbero riguardare gli utenti consumer ma le reti aziendali. Nello specifico, sembrerebbe che le ultime patch di sicurezza per le recenti vulnerabilità alla funzione di stampa rilasciate con l’aggiornamento cumulativo di ottobre ne abbiano compromesso il funzionamento con numerosi bug.

Uno dei problemi riguarda l’installazione delle stampanti con protocollo IPP. Microsoft ha comunicato che un fix è in arrivo con un prossimo aggiornamento per Windows 10 e 11.

L’installazione delle stampanti tramite Internet Printing Protocol (IPP) potrebbe non essere completata correttamente.
Nota: IPP non è comunemente utilizzato dai dispositivi progettati per l’uso domestico. Gli ambienti di stampa interessati da questo problema si trovano più comunemente nelle aziende e nelle organizzazioni.
Passi successivi: Microsoft sta lavorando a una risoluzione e sta pianificando il suo rilascio in un aggiornamento futuro.

Un secondo problema sembrerebbe causato da una non corretta trasmissione delle proprietà di stampa. Il problema è stato già risolto su Windows 10, ma un fix è in arrivo anche su Windows 11.

Le proprietà di stampa definite su quel server potrebbero non essere fornite correttamente ai client. Tieni presente che questo problema è specifico dei server di stampa e non influisce sulla stampa di rete standard. Questo problema non causerà il fallimento delle operazioni di stampa, tuttavia, le impostazioni personalizzate definite sul server, ad esempio le impostazioni di stampa fronte/retro, non verranno applicate automaticamente e i client stamperanno solo con le impostazioni predefinite.
Questo problema deriva da una creazione non corretta del file di dati che contiene le proprietà della stampante. I clienti che ricevono questo file di dati non potranno utilizzare il contenuto del file e procederanno invece con le impostazioni di stampa predefinite. I server che utilizzano impostazioni di stampa predefinite e non dispongono di impostazioni personalizzate da fornire ai client non sono interessati.
Nota: i metodi di connessione della stampante descritti in questo numero non sono comunemente utilizzati dai dispositivi progettati per l’uso domestico. Gli ambienti di stampa interessati da questo problema si trovano più comunemente nelle aziende e nelle organizzazioni.
Soluzione alternativa: gli amministratori IT con privilegi di amministratore possono comunque installare i driver della stampante sul client tramite altri mezzi, ad esempio copiando i driver del pacchetto da una posizione di pacchetto valida nota. Inoltre, i client possono ancora essere modificati manualmente per adottare le impostazioni della stampante desiderate.
Passi successivi: Microsoft sta lavorando a una risoluzione e sta pianificando il suo rilascio in un aggiornamento futuro.

Un terzo problema sembrerebbe essere causato dall’impossibilità di connettersi a stampanti di rete. Anche questo problema è stato già corretto su Windows 10 ed è in arrivo una soluzione anche su Windows 11.

I dispositivi che tentano di connettersi a una stampante di rete per la prima volta potrebbero non riuscire a scaricare e installare i driver della stampante necessari.
Questo problema è stato osservato nei dispositivi che accedono alle stampanti tramite un server di stampa, utilizzando connessioni HTTP. Quando un client si connette al server per installare la stampante, si verifica una mancata corrispondenza di directory, che causa la generazione errata dei file di installazione. Di conseguenza, i driver potrebbero non essere scaricati.
Nota: i metodi di connessione della stampante descritti in questo numero non sono comunemente utilizzati dai dispositivi progettati per l’uso domestico. Gli ambienti di stampa interessati da questo problema si trovano più comunemente nelle aziende e nelle organizzazioni.
Soluzione alternativa: gli amministratori IT con privilegi di amministratore possono comunque installare i driver della stampante sul client tramite altri mezzi, ad esempio copiando i driver del pacchetto da una posizione di pacchetto valida nota. Solo i processi di download e installazione automatici sono interessati da questo problema.
Passi successivi: Microsoft sta lavorando a una risoluzione e sta pianificando il suo rilascio in un aggiornamento futuro.

Un quarto problema sembrerebbe causare la richiesta delle credenziali di amministratore a ogni tentativo di stampare. Anche questo problema è stato già risolto su Windows 10 ed è in arrivo una soluzione entro ottobre anche su Windows 11.

È possibile ricevere una richiesta di credenziali amministrative ogni volta che si tenta di stampare in ambienti in cui il server di stampa e il client di stampa si trovano in fusi orari diversi.
Nota: Gli ambienti interessati descritti in questo numero non sono comunemente utilizzati dai dispositivi progettati per l’uso domestico. Gli ambienti di stampa interessati da questo problema si trovano più comunemente nelle aziende e nelle organizzazioni.

Passi successivi: stiamo lavorando a una risoluzione e stimiamo che una soluzione sarà disponibile alla fine di ottobre.

Avete incontrato anche voi problemi con la vostra stampante su Windows 10 e 11? Fatecelo sapere lasciando un commento.

Articolo di Windows Blog Italia

Non dimenticate di scaricare la nostra app per Windows, per Android o per iOS, di seguirci su Facebook, TwitterYouTube, Instagram e di iscrivervi al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornati su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft. Iscrivetevi al nostro canale Telegram di offerte per approfittare di tanti sconti pubblicati ogni giorno.