Microsoft starebbe pensando di portare l’intelligenza artificiale di Copilot anche sulla versione precedente del sistema operativo.

16 NOVEMBRE 2023 | Come vociferato con un annuncio negli scorsi minuti, Microsoft ha appena confermato l’arrivo di Copilot con un prossimo aggiornamento cumulativo di Windows 10. Dapprima verrà testato con gli Insider nel canale Release Preview abilitando la voce “Ottieni gli ultimi aggiornamenti non appena sono disponibili” nelle impostazioni di Windows Update, come spiegato in quest’altro articolo.

Stiamo ascoltando feedback interessanti su Copilot in Windows (in anteprima) e vogliamo estendere questo valore a più persone. Per questo motivo, stiamo rivedendo il nostro approccio alla Windows 10 e faremo ulteriori investimenti per assicurarci che tutti possano ottenere il valore massimo dal proprio PC Windows, incluso Copilot in Windows (in anteprima). 

Copilot su Windows 10?

Dopo il lancio ufficiale lo scorso fine settembre con Windows 11 22H2 “Moment 4”, secondo una nuova indiscrezione Microsoft vorrebbe effettuare un backport anche su Windows 10. Proprio come su Windows 11, verrebbe integrato un pulsante sulla taskbar per accedere all’AI di Copilot.
L’idea dietro questa scelta insolita sarebbe quella di voler allargare il bacino di utenza dell’intelligenza artificiale di Bing integrata in Copilot il più possibile. Windows 10 può contare ancora su circa un miliardo di utenti, per tanto rappresenterebbe un enorme possibilità di crescita. Un altro aspetto che strizza l’occhio all’arrivo sul vecchio OS è la recente dismissione di Cortana anche su Windows 10, che verrebbe così sostituita degnamente.
L’integrazione di Copilot dovrebbe sbarcare presumibilmente con un prossimo aggiornamento cumulativo di Windows 10.

Al momento non è chiaro quando possa arrivare precisamente, senza contare che al momento Copilot non è disponibile ufficialmente in UE per via di questioni legali.

Come abilitare subito l’integrazione dell’AI di Copilot in Windows 11 | Installazione PWA

Che ne pensate di questa eventualità? Ditecelo nei commenti qui sotto.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | WindowsCentral