Ci stiamo avvicinando alla perfezione. Sono bastati pochi anni per arrivare a delle fotocamere panoramiche a 360° di ottima qualità e comunque dal prezzo democratico. Poco meno di un anno fa recensivamo la Insta360 Nano e da quel modello l’evoluzione tecnologica è arrivata a sfornare un gioiellino come la Xiaomi Mijia Mi Sphere, di cui vi parleremo in questa video recensione.

Va detto subito che la Mijia è la sorella della action cam YI II, che pure abbiamo recensito in un altro articolo e che ci ha colpito per l’incredibile assortimento di funzioni e la qualità dei materiali, oltre che del sensore. Inoltre, la YI II ha di recente ricevuto un aggiornamento firmware che, oltre a sistemare vari problemi e migliorare l’UX, introduce la possibilità di scattare foto in formato RAW (.DNG), per avere ancora più possibilità in fase di post-produzione.

Video recensione action cam YI II subacquea 4K

Specifiche tecniche Xiaomi Mijia Mi Sphere

  • Chipset – Ambarella A12
  • Sensore – Doppio IM 207 1 / 2,3″ da 16 MP
  • Risoluzione video – 3,5K
  • Lenti – Grandangolari da 190°, F2.0
  • Stabilizzazione – A 6 assi, tramite software
  • Scheda di memoria – Micro-SD TF fino a 128 GB
  • Batteria – Li-ion da 1600 mAh, 3,8V
  • Interfaccia utente – Tramite tasti sul corpo macchina o tramite app per Android e iOS
  • Impermeabilità – IP67, totalmente protetta dalla polvere e protetta da immersione temporanea

Design, materiali e impermeabilità

Come da tradizione Xiaomi, anche la Mijia Mi Sphere eccelle per design e scelta dei materiali. Completamente nera, è caratterizzata da una cornice in alluminio e due scocche in policarbonato satinato, al centro delle quali sono collocate le due lenti da 190°, circondate da una zigrinatura leggermente metallizzata. Le dimensioni sono di 78 mm x 67 mm x 25 mm (incluso lo spessore delle lenti).

Sul lato superiore ci sono due microfoni, il tasto di accensione (che funge anche da tasto per cambiare la modalità di scatto da foto a video e viceversa) il tasto Wi-Fi (con LED blu che ne indica lo stato) e il tasto per scattare le foto o avviare la registrazione video (che se viene premuto a lungo imposta l’autoscatto).
Dal lato opposto a quello del logo, invece, sono presenti due LED blu che indicano se si sta in modalità foto oppure video e quello rosso o blu che indica lo stato della batteria.
Su uno dei due lati c’è lo sportellino per accedere allo slot della Micro-SD e alla porta di ricarica Micro-USB (pare che supporti anche la ricarica veloce).
Sul fondo, infine, c’è la classica filettatura femmina per agganciarla su qualsiasi treppiedi e dei contatti per accessori di ricarica che verranno commercializzati in futuro.

A dimostrazione di quanto ci teniamo a testare approfonditamente i prodotti che recensiamo e a riprova della qualità della Mijia Mi Sphere, abbiamo testato la sua resistenza all’acqua IP67 irrorandola con una potente pompa da giardino. La fotocamera panoramica ha resistito tranquillamente agli spruzzi e nei giorni successivi non ha dato segnali di condensa o di altri problemi. Teoricamente potrebbe anche essere sommersa in acqua salata, ma sconsigliamo di farlo in quanto quest’ultima è molto corrosiva e potrebbe danneggiare in breve tempo la fotocamera.

App per Android e iOS

La Mijia Mi Sphere può essere usata anche da sola, ma grazie all’app dedicata potrete quadruplicarne le funzioni, andare a personalizzare ogni impostazione di scatto/registrazione e visualizzare un’anteprima in tempo reale di ciò che sta inquadrando.

Inoltre, l’app risulta fondamentale per esportare file immagine e video che possano essere facilmente visualizzati in altre app (inclusa l’app Foto di Windows 10) o condivisi su Facebook, YouTube e altri social network. Infatti, sia le foto che i video vengono salvati nella scheda Micro-SD come un’unica immagine in formato 2:1 con le due immagini sferiche in parallelo.

Importandole nello smartphone tramite Wi-Fi, grazie all’app, le due fotografie o i due fotogrammi vengono fusi insieme in un’unica immagine panoramica, che viene poi letta senza problemi anche in altri contesti. Infine, l’app è fondamentale per leggere i dati di stabilizzazione salvati dal giroscopio a 6 assi, in modo da esportare video sempre perfettamente allineati alla posizione di avvio della registrazione (attenzione, questa funzione ce l’hanno solo pochissime altre fotocamere panoramiche – è un must-have!).

AGGIORNAMENTO | L’app e il firmware della Mi Sphere sono stati aggiornati con le seguenti funzionalità:

  • Intervallometro, per scattare foto in automatico ogni N secondi.
  • Slow motion.
  • Informazioni GPS per foto e video.
  • Possibilità di usare il bilanciere del volume dello smartphone come pulsante di scatto.
  • Dati EXIF per le foto.
  • Supporto alla visualizzazione delle foto a 360° in Google Foto.
  • Registrazione dello schermo.
  • Condivisione su alcuni social orientali.

Programma per Windows

AGGIORNAMENTO | Con un po’ di ritardo rispetto all’immissione sul mercato, il dev team della Mijia ha rilasciato anche il software di stitching per sistemi Windows. Il programma Mi Sphere Camera per PC e tablet è scaricabile da questo indirizzo.

Qualità foto Mijia Mi Sphere

Prima di parlare della qualità delle fotografie, facciamo una premessa che vale anche per i video: allo stato attuale la Mijia Mi Sphere è probabilmente la migliore fotocamera panoramica consumer, e non lo diciamo noi, ma dei colleghi blogger specializzati in questo campo, che hanno avuto modo di confrontarla con tanti altri modelli concorrenti.

Le fotografie vengono scattate a una risoluzione di 6912 x 3456 pixel e viste su uno smartphone Full HD risultano nitide e da far invidia alle foto dei migliori smartphone in commercio. In particolare eccellono per il bilanciamento del bianco e la qualità dei colori, anche in condizioni di luce difficili. Ma l’aspetto che abbiamo più apprezzato è la possibilità di impostare una sensibilità di 50 ISO e un tempo di scatto fino a 32 secondi, per ottenere foto nitide e luminose anche al buio. Qui di seguito proponiamo alcuni scatti eseguiti in luoghi chiusi e all’aperto.

Qualità video Mijia Mi Sphere

I video possono avere una risoluzione di 3456 x 1728 pixel a 30 FPS, oppure leggermente più bassa anche a 60 FPS. Potendo essere ingranditi di meno rispetto alle foto, la resa è ancora migliore. E, anche se esistono fotocamere panoramiche che registrano video a risoluzione maggiore, sempre i soliti colleghi trovano che la qualità delle immagini della Mijia restano superiori in termini di colori e nitidezza.

Come abbiamo già accennato, inoltre, il vero asso nella manica della Xiaomi Mijia Mi Sphere è la stabilizzazione tramite giroscopio a sei 6 assi che, a prescindere dall’orientamento delle lenti, mantiene sempre la stessa inquadratura, evitando il voltastomaco allo spettatore.

Accessori inclusi e da compare separatamente

Nella confezione di vendita sono inclusi un cavo di ricarica Micro-USB, una sacchetta protettiva (unta all’interno, dovrete pulire continuamente le lenti prima di scattare) e un piccolo treppiedi in alluminio. Su quest’ultimo potremmo soffermarci per ore e ore (ma evitiamo), perché è davvero fantastico nella sua semplicità e nel suo design pratico e intelligente.

Per usare al 100 % la Mijia Mi Sphere avrete bisogno di almeno altre due cose: una Micro-SD e un monopiede telescopico. Per quanto riguarda la scheda di memoria, Xiaomi consiglia di sceglierne una di classe U3a questo indirizzo ne trovate una vasta scelta. Per quanto riguarda il monopiede, dopo lunghe ricerche abbiamo optato per questo prodotto e dobbiamo dire che risponde perfettamente a tutte le nostre aspettative.

Conclusioni

Siamo rimasti molto soddisfatti dalla qualità della Mijia Mi Sphere. A partire dall’hardware per finire alle grandi doti software, crediamo che sia un prodotto molto valido e in definitiva il gadget dell’estate 2017. Inoltre c’è una crescente community di utenti che già posseggono questa fotocamera panoramica e che condividono le loro esperienze e i loro trucchetti per godere al massimo di questo nuovo mondo 3D. Infine, in queste settimane di test abbiamo scoperto con piacere che i developer dell’app sono costantemente al lavoro per aggiungere e migliorarne le funzioni (ed è previsto anche un client per il PC rilasciato e disponibile al download).
Ci farete un pensierino? In fondo all’articolo trovate il link per l’acquisto in tutta sicurezza da GearBest, con consegna in poco più di una settimana.

Articolo di Windows Blog Italia

Acquista | Xiaomi Mijia Mi Sphere