Dovrebbe mancare poco all’arrivo dei nuovi PC Windows 10 on ARM alimentati dal processore Qualcomm Snapdragon 850. I primi benchmark dimostrano un aumento delle prestazioni di circa il 25 %.

Solo 25% di prestazioni in più?

Il nuovo chip appositamente pensato per PC Windows 10 on ARM è simile allo Snapdragon 845 utilizzato sull’ultima generazione di smartphone, ma ha un clock più elevato grazie a una migliore dissipazione del calore. Il risultato dei primi benchmark sembrerebbe positivo, con un incremento delle prestazioni quantificabile nell’ordine del 25 % rispetto alla precedente generazione basata su Snapdragon 835.

Su Geekbench è comparso un nuovo dispositivo Lenovo (nome in codice 81JL) alimentato dal processore Qualcomm Snapdragon 850 e in grado di restituire il punteggio di 2263 nei test single-core. L’Asus NovaGo, alimentato dal processore Snapdragon 835, si ferma a 1835 punti. Un aumento che nel test multi-core risulta essere solo del 7 %.

Hands-on del primo PC Windows on ARM con Snapdragon 850

Prima dell’arrivo sul mercato, Microsoft e Qualcomm dovrebbero ottimizzare ulteriormente i prodotti migliorando le prestazioni del sistema operativo e delle app in esecuzione, ma è chiaro che le prestazioni nell’emulazione dei programmi, l’attuale tallone d’Achille dei PC Windows on ARM, non saranno stravolte con la prossima generazione, anche se ci sarà un netto miglioramento.

Cosa ne pensate di questi risultati? Credete che la prossima generazione di PC Windows 10 on ARM convincerà maggiormente? Fatecelo sapere nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | WinFuture