Microsoft ha iniziato a parlare con gli sviluppatori di applicazioni e siti web per introdurli alla prossima grande novità: i dispositivi con due schermi.

11 FEBBRAIO 2020 | Dopo quello di Surface Duo, Microsoft ha rilasciato l’emulatore ufficiale di Surface Neo e Windows 10X. Trovate il link per il download e maggiori dettagli a questo indirizzo.

28 GENNAIO 2020 | Microsoft ha rilasciato l’SDK di Surface Duo in versione di anteprima anche per macOS. Gli sviluppatori possono, quindi, già iniziare a testare le loro applicazioni con l’emulatore ufficiale del dispositivo Android con doppio schermo di Microsoft – potete scaricare l’SDK cliccando su questo link.

23 GENNAIO 2020 | Dalla documentazione ufficiale di Microsoft veniamo a conoscenza di maggiori informazioni riguardo il funzionamento delle applicazioni sui dispositivi con doppio schermo. Per impostazione predefinita, un’app occuperà soltanto uno dei due schermi, ma l’utente avrà la possibilità di espandere l’applicazione su entrambi i display sia in modalità orizzontale, che verticale. Ogni sviluppatore può decidere come il proprio software può gestire i due schermi: è possibile che un’app si estenda su entrambi gli schermi, utilizzi il secondo per visualizzare un secondo documento o come aggiunta più dettagliata al contenuto del primo schermo.

Microsoft chiede, inoltre, agli sviluppatori di pensare ai diversi modi di input – come touch, penna e stylus – ma soprattutto all’implementazione del drag-&-drop tra i due schermi. Infatti, nel caso in cui ci siano due istanze della stessa app aperte su entrambi i display, o nel caso di due app affiancate, l’interazione tramite drag-&-drop potrebbe essere una gesture naturale per gli utenti. Le finestre di dialogo mostrate dalle app, infine, dovrebbero essere visualizzate su un unico schermo mentre, riguardo la visualizzazione delle immagini, gli sviluppatori potranno scegliere se mostrarle per intero (anche sotto la cerniera centrale che divide i due schermi) o se spezzarle tra i due display.

22 GENNAIO 2020 | Microsoft ha annunciato la disponibilità ufficiale dell’SDK in versione di anteprima per Surface Duo. Gli sviluppatori possono, quindi, già iniziare a testare le loro applicazioni con l’emulatore ufficiale del dispositivo Android con doppio schermo di Microsoft. Potete scaricare l’SDK cliccando su questo link.

Microsoft ha, inoltre, annunciato che gli sviluppatori potranno iniziare ad adattare le loro app anche per Windows 10X. Nelle prossime settimane, Microsoft rilascerà un emulatore ufficiale anche per il nuovo sistema operativo e sarà accessibile tramite le build Windows Insider.

I dev potranno adattare le loro app per Surface Neo e Duo

È chiaro che Microsoft crede fortemente nel successo dei dispositivi del futuro dotati doppio schermo, come Surface Neo e Surface Duo, che montano rispettivamente Windows 10X e Android. Come però, l’azienda ben sa, il successo commerciale di questi dispositivi mobili è determinato anche e soprattutto dalla presenza di applicazioni. Pertanto, Microsoft ha già iniziato a comunicare con gli sviluppatori per informarli sul piano di lavoro necessario per migliorare le proprie applicazioni e adattarle a questo nuovo form-factor. Innanzitutto, le attuali applicazioni UWP, Win32 e web app funzioneranno alla perfezione sui nuovi device senza alcuna modifica al codice necessaria; lo stesso discorso vale per le applicazioni Google Play e le web app su Android. Ogni sviluppatore, però, potrà avere accesso a una serie di API specifiche che sfruttino la nuova esperienza duso fornita da questi dispositivi, come l’apertura di unapp su entrambi gli schermi, l’utilizzo della cerniera a 360° e così via.

Sebbene non siano ancora state rivelate le nuove API che Microsoft metterà a disposizione dei dev per ottimizzare le proprie applicazioni per i dispositivi del futuro, ogni sviluppatore che vuole saperne di più può contattare Microsoft personalmente all’indirizzo dualscreendev@microsoft.com. Maggiori informazioni verranno poi rivelate pubblicamente all’inizio del 2020.

Pensate che il form-factor del dispositivo con due schermi avrà successo tra gli sviluppatori o sarà un altro fallimento per Microsoft? Diteci cosa ne pensate a riguardo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Microsoft