Windows 10X è finalmente ufficiale: in questo articolo troverete tutte le informazioni riguardo questo nuovo sistema operativo di Microsoft.

Windows 10X

Cos’è Windows 10X e quando esce?

Windows 10X è una variante di Windows 10, più modulare, pensata e ottimizzata per i dispositivi con doppio schermo o con display pieghevole – come il nuovissimo Microsoft Surface Neo. Windows 10X è stato conosciuto negli scorsi mesi sotto i nomi in codice Windows Lite / Santorini, ma il suo nome ufficiale è stato svelato dalla stessa Microsoft durante l’evento Surface del 2 ottobre 2019. La “X” nel nome va pronunciata come lettera e non come numero romano: “Windows 10 ics” – la “X”, infatti, sta per expression.

Windows 10X app su due schermi

L’interfaccia grafica studiata per il doppio display dice addio alle live tile con una Start costituita da tre elementi principali: ricerca Microsoft, applicazioni più recenti o più utilizzate e la propria Sequenza temporale comprensiva di ultimi siti web visitati.

I primi dispositivi con Windows 10X a bordo arriveranno per il periodo natalizio del 2020. Oltre al sopracitato Surface Neo di Microsoft, sono in arrivo nuovi device da altri produttori come ASUS, Dell, HP e Lenovo. Almeno per il primo periodo, Windows 10X potrà essere eseguito soltanto su dispositivi dotati di processore Intel.

Windows 10X sostituisce Windows 10?

Windows10X non va a sostituire Windows 10 o Windows 10 in modalità S. Windows 10, infatti, continuerà a esistere e a essere migliorato per l’uso con tablet, laptop e PC fissi, mentre Windows 10X verrà sviluppato soltanto per i prodotti con doppio display o display pieghevole. Tuttavia, Windows 10X include alcuni dei miglioramenti che porta Windows 10 in modalità S, tra cui:

Quali app posso eseguire su Windows 10X?

Windows 10X può eseguire le seguenti tipologie di applicazioni:

  • UWP, applicazioni universali scritte per Windows 10
  • PWA, Progressive Web App
  • Web app, siti web con alcune migliorie per l’utilizzo con ogni piattaforma
  • Applicazioni e programmi Win32, ovvero tutti i classici programmi scritti per qualsiasi versione di Windows

In particolare, le app e i programmi Win32 verranno eseguiti in un container, ovvero un modulo che carica ed esegue il programma Win32 in un’area riservata del sistema, non in grado di intaccare il registro.

Applicazioni Win32 su Windows 10X

Questo modulo non andrà a rallentare il sistema operativo poiché viene caricato soltanto quando l’utente decide di avviare un’app o un programma Win32. Il nuovo Microsoft Edge basato su Chromium sarà l’unica eccezione: verrà eseguito normalmente e non all’interno di un container, nonostante si tratti di un’applicazione Win32.

Windows 10X e Windows Core OS (WCOS) sono la stessa cosa?

WCOS – ovvero Windows Core OS – è una parte fondamentale di Windows 10X. Windows Core OS rappresenta l’unione di alcuni pezzi fondamentali dell’architettura di Windows come sistema operativo modulare: include OneCore, il supporto ai pacchetti delle app UWP, Win32 e Progressive Web App e la Composable Shell (C-Shell). Tutti questi elementi assieme rappresentano la base di Windows 10X.

WCOS e Windows

Windows Core OS è utilizzato anche in altre due tipologie di dispositivi che Microsoft ha annunciato: HoloLens 2 e Surface Hub 2X. Poiché, tuttavia, questi due dispositivi non sono dotati di doppio schermo non eseguono Windows 10X.

Data la natura modulare del sistema operativo che Microsoft sta provando a inserire in ogni suo dispositivo, sarà probabile vedere alcuni elementi grafici e funzionali di Windows 10X confluire in Windows 10. Questo succederà con l’aggiornamento 20H2 di Windows 10 – nome in codice “Manganese”, previsto per la seconda metà del 2020.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | ZDNet