Satya Nadella

È chiaro che negli ultimi due anni Microsoft abbia perso il contatto con gli utenti consumer. Dal 2018, tuttavia, la visione dell’azienda potrebbe cambiare.

Microsoft si apre agli utenti prosumer

Negli ultimi anni l’azienda capitanata da Satya Nadella si è lasciata alle spalle un cimitero: Kinect, Band, Windows Phone e Groove Musica come servizio di musica in streaming sono stati fatti fuori perché non hanno riscontrato il successo sperato. Queste scelte hanno portato Microsoft ad allontanarsi fortemente dal mercato commerciale. Secondo le ultime indiscrezioni, tuttavia, dal 2018 tutto ciò potrebbe cambiare in positivo.
Sebbene l’azienda non sembrerebbe ancora pronta a rientrare nel mercato consumer, potrebbe avvicinarsi agli utenti prosumer: si tratta degli utenti professionali, che acquistano prodotti di fascia per l’uso sia a casa che a lavoro. Questo porterà Microsoft a spingere ancora di più su Surface e Cortana – con prodotti innovativi, più intelligenti e pensati per una categoria di utenti più consapevole della professionalità offerta dai dispositivi.

Svelato il primo termostato alimentato da Cortana, Azure e Windows IoT

Yusuf Mehdi, Corporate Vice President del gruppo Windows e Dispositivi, ha esposto questa iniziativa – denominata “Modern Life” – a partner e dipendenti, promettendo grandi novità in arrivo durante il 2018. Questa idea si basa anche sulle esperienze multi-piattaforma su cui Microsoft sta molto puntando nell’ultimo periodo: basti pensare all’applicazione Your Phone e alla sempre più forte sinergia che si sta creando tra gli smartphone Android e iOS e i dispositivi Windows 10.

[BUILD 2018] Timeline anche su Android e iOS con Edge e Microsoft Launcher

Cosa ne pensate del piano Modern Life? Microsoft sta facendo la scelta giusta puntando sugli utenti prosumer? Scrivete la vostra opinione a riguardo nello spazio dedicato ai commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | ZDNet