Nelle ultime ore sono emerse molte indiscrezioni circa la volontà di Microsoft di differenziare le configurazioni della gamma Surface con nuovi processori.

Nuovi design nel 2020, ma prima refresh

Novità in arrivo sul fronte Surface già da quest’anno. Microsoft potrebbe lanciare i nuovi modelli della gamma questo ottobre, senza troppi sconvolgimenti nel design, ma con cambiamenti sostanziali.
Il nuovo Surface Pro 7 potrebbe somigliare all’attuale versione, ma dovrebbe beneficiare finalmente del supporto delle USB-C, ma soprattutto di un refresh dei processori che potrebbe introdurre un modello base, nome in codice Excalibur con processore ARM, originariamente destinato a Surface Go, oltre che processori Intel Core di nuova generazione.
Il vero restyling, nome in codice Carmel (Surface Pro 8?), dovrebbe arrivare invece solamente nel 2020, con un nuovo design che potrebbe essere stato posticipato da Microsoft di un anno.
Cambiamenti in arrivo anche sul fronte Surface Laptop, con un refresh quest’anno che potrebbe introdurre nuove configurazioni con AMD Picasso, già vociferate lo scorso dicembre, differenziando maggiormente la gamma.
Sulla stessa scia anche Surface Book dovrebbe beneficiare del resfresh con la nuova generazione di processori Intel.
Infine, durante l’evento autunnale, potrebbe esserci spazio per una one-more-thing targata Microsoft, con il possibile teaser o (pre)annuncio di Centaurus, il misterioso device dual-screen con Windows Core OS e supporto alle app Android. Al momento non è chiaro se Microsoft abbia realmente intenzione di lanciare questo device, tanto che sarebbero in fase di test diverse varianti con processori Intel e ARM.

Cosa ne pensate di queste novità in arrivo? Scelta intelligente quella di Microsoft di differenziare e arricchire le configurazioni? Ditecelo nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | Petri